sabato 7 marzo 2015

Strade abbandonate

Le strade siciliane in stato di abbandono.
Le autostrade ... delle "trazzere" a quattro carreggiate ...
L'autostrada Catania - Siracusa, inaugurata qualche anno fa ... abbandonata ...
Dell'autostrada Catania - Ragusa ... solo parole ...
E poi parliamo di banda larga ... che non c'è ... 

Insomma le infrastrutture nella nostra regione sono così diverse da quelle del resto d'Italia che ... siamo in 3° classe!
Se, poi, paragoniamo il tutto alle infrastrutture degne del nome "europeo" ... scivoliamo in 40° classe!

Ancora furti

Non si attenua l'ondata di furti che invade le zone extraurbane.
Adesso è stata presa di mira la ex "fattoria Sole".
Stavolta le Forze dell'ordine, a cui vanno i miei complimenti, sono arrivati in tempo.
Ma in molti, in troppi, piangiamo i danni di anni ed anni di furti!

Evoluzione meteo

Prosegue una fase perturbata con piogge intense, in alcune zone della Sicilia, e piovaschi sparsi.
Nello scorso mese di febbraio si è avuta una piovosità media di 300 millimetri, praticamente la metà di quella che dovrebbe cadere in un anno, e ciò ha consentito il riempimento quasi totale di invasi; ma ha consentito che fiumi e torrenti andassero in piena, tutto a vantaggio delle falde acquifere superficiali.
L'Etna ha un innevamento imponente, e ciò consentirà la ricarica delle falde che da essa vengono alimentate con lo scioglimento della neve.
Insomma "giustizia" sulla siccità è fatta, anche se molte zone sono state oggetto di frane e smottamenti.
E la tutela del territorio va gestita sicuramente in modo diverso.
In ultimo: la manutenzione di tutti i corsi d'acqua resta sempre assente!



venerdì 6 marzo 2015

La nuova PAC: Pagamenti diretti e OCM unica

Il Centro di Assistenza Agricola Liberi Professionisti s.r.l. ha organizzato per domani 7 marzo 2015, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, presso l'Aula Magna del Dipartimento Di3A dell'Università di Catania, via Valdisavoia n. 5, un convegno dal titolo "La nuova PAC: Pagamenti diretti e OCM unica", che vedrà la partecipazione del Prof. On. Giovanni La Via, parlamentare europeo.



giovedì 5 marzo 2015

Comunicato istituzionale


Da Presidente dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Catania sento il dovere di esprimere il mio dispiacere, il mio dolore, per la perdita prematura del collega dott. agr. Fabio Grasso, venuto a mancare questa mattina, dopo una malattia sopportata e vissuta con grande onore.

Fabio è stato Vice Presidente dell'Ordine, ed è stato sempre un amico sincero, affettuoso, ma soprattutto un "buono". E lo sarà per sempre.
Ce ne ricorderemo come professionista preparato, onesto ed attento.
E ... non si può morire così ... a 49 anni ...


mercoledì 4 marzo 2015

I Dottori Forestali - 3°

Ed ecco chi interverrà alla prima giornata dedicata ai Dottori Forestali che si terrà a Palermo, presso l'Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali giorno 6 marzo 2015, dalle ore 08.30.

Saluti:
- Prof. R. La Galla - Rettore Università degli Studi di Palermo
- Prof. E. Barone - Direttore Dipartimento Scienze Agrarie e Forestali – Università degli Studi Palermo
- Avv. N. Caleca - Assessore all'agricoltura, dello Sviluppo Rurale ed alla Pesca Mediterranea
- Dott. M. Croce - Assessore regionale del Territorio e dell'Ambiente
- Dott. Agr. C. Vigo - Presidente Federazione degli Ordini dei Dott. Agronomi e Dott. Forestali della Sicilia
- Dott. Agr. S. Fiore - Presidente dell'Ordine dei Dott. Agronomi e Dott. Forestali di Palermo
- Dott. For. M.  Di Leo - Delegata della Federazione Tavolo Tecnico Forestazione

Interventi programmati:
- Dott. For. M. Busti - Consigliere Coordinatore Dip.to CONAF “Professione”
Un modello per lo sviluppo dell’innovazione in selvicoltura: il dottore Agronomo e il dottore Forestale quale “Innovation Broker”

- Dott. For.  L. Saporito - Dirigente del   Servizio 17 UPA  di  Palermo - Dip.to dello Sviluppo Rurale e Territoriale Assessorato Regionale Agricoltura
Valorizzazione delle potenzialità del settore forestale regionale e ruolo del dottore forestale

- Dott. For. G. Giardina - Libero professionista
Il ruolo del Dottore Forestale: ieri e oggi

- Dott. Agr.  R. Barresi - Dirigente Generale Dip.to dell’ Agricoltura - Assessorato Regionale Agricoltura
La nuova programmazione Comunitaria 2014-2020: uno strumento a servizio dei territori

Le "scaffe"

Dopo le piogge dei giorni scorsi l'emergenza "scaffe", o buche, nelle strade è diventata inevitabilmente rilevante.
I comuni non hanno soldi per effettuare le riparazioni a regola d'arte, e quindi vengono effettuati rattoppi, come quelli delle foto che pubblico fatte alla circonvallazione di Catania, dove una automobile dei Vigili Urbani blocca il traffico, e due operai fanno scendere "ad occhio" del conglomerato bituminoso, attendendo che le automobili di passaggio, poi, lo compattino.
Ma alle prossime piogge ... le stesse buche riparate si riaprono ... e non si finisce mai!
La cosa strana è che se ci spostiamo in "europa" ecco che troviamo strade che di "scaffe" non ne troviamo nemmeno a cercarle.
Evidentemente ... i lavori di rattoppo sono fatti veramente a regola d'arte!


martedì 3 marzo 2015

I Dottori Forestali - 2°

Dopo un primo incontro, ne è seguito un secondo, il giorno 9 gennaio scorso.
Chi sono i due colleghi dottori forestali che mi hanno contattato, quelli che indicavo ieri?? Il dott. for. Angelo Merlino ed il dott. for. Francesco Solano.
Il giorno 9 gennaio ci siamo incontrati e agenda e cellulare alla mano, abbiamo innanzi tutto deciso come organizzare l'evento, che sarebbe dovuto essere realizzato in due giornate, una a Palermo ed una a Catania.
Dopo un pò di verifiche, alcune arrivate qualche giorno dopo, le due date stabilite sono state il 6 marzo a Palermo, il 13 marzo a Catania.
Abbiamo iniziato a telefonare a tutti coloro che avrebbero, secondo noi, dovuto intervenire ed ecco costruito il programma in bozza.
Fatto ciò ... il 13 gennaio ho trasmesso, a tutti coloro che interverranno, la bozza del programma con questa email:

Innanzi tutto mi scuso con chi non ho ancora potuto raggiungere telefonicamente, come l'Assessore, di cui non dispongo l'email personale (e quindi scrivo alla segreteria ed al capo di gabinetto), o il dott. Bonanno (di cui non ho un numero telefonico, ma ho lasciato un messaggio alla segreteria dell'ufficio venerdì scorso), o come il dott. Lo Dico (che chiamerò questa mattina).

Come vi ho già preannunciato dalla Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestalli della Sicilia stiamo preparando una "due giorni" dedicata ai Dottori Forestali in Sicilia, categoria professionale poco conosciuta. Ed anche di loro in Federazione dobbiamo occuparci. Dobbiamo dire e ragionare su chi sono, cosa fanno e cosa possono fare.

Ho predisposto, di concerto un pò con tutti, una bozza di programma delle due giornate.
La prima si terrà a Palermo il 6 marzo 2015, la seconda a Catania il 13 marzo 2015.

Le date sono state concordate con tutti, e fino ad oggi, tranne l'Assessore, il dott. Lo Dico, il dott. Foti, ed il dott. Foti, tutti e tre perchè ancora da me non contattati, hanno dato la disponibilità sia per la data della mattinata a Palermo, che per quella di Catania.

Vi trasmetto la bozza del programma, in formato word, così che ognuno possa scrivere all'interno il titolo del proprio intervento.

Come vedrete ho coinvolto un pò tutti: dai Dipartimenti di Agraria, al Consiglio Nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali, all'Assessorato all'Agricoltura, al Corpo Forestale, all'Azienda Foreste ed alla Soprintendenza.

Attendo le "revisioni" della bozza di programma, così da poter inoltrare al Conaf la richiesta di Patrocinio dell'evento.

Grazie a tutti per la collaborazione.

... domani continua ...

Legge milleproroghe


E' stata pubblicata il 28 febbraio 2015, nella GURI n. 49 la conversione in legge del Decreto Milleproroghe: LEGGE 27 febbraio 2015, n. 11 -   Conversione  in  legge,  con  modificazioni,  del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative.
Qui sotto tutto il provvedimento.

Evoluzione meteo

Ieri ed oggi rialzo delle temperature, che rimarranno tali fino a domani. Poi un leggero abbassamento per riallinearsi con le medie stagionali.
Abbiamo assistito ad un assaggio di primavera.
Venerdì prossimo probabili piogge, soprattutto nella zona occidentale; la zona orientale dovrebbe essere interessata dalle piogge nella giornata di sabato.
Ma ormai ... l'inverno ... è alle spalle!




Meteogramma su Catania


Meteogramma su Palermo

lunedì 2 marzo 2015

I Dottori Forestali

A fine dicembre due colleghi dottori Forestali, della provincia di Messina, mi contattano per dirmi che non sono contenti del fatto che quando si presentano con il loro titolo di "dottore forestale" vengono additati o scambiati per i "centunisti forestali" della Regione Siciliana.
Le competenze dei Dottori Forestali sono ben altre.
Allora, che fare?
Ci siamo incontrati e discutendo della problematica e del come tentare di risolverla, ci siamo lasciati con una promessa: organizziamo dalla Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali della Sicilia un incontro a Palermo ed uno a Catania per fa sapere chi sono, cosa fanno e cosa possono fare i Dottori Forestali in Sicilia.
E' nata così, da una esigenza dei colleghi,  l'organizzazione della "due giorni dedicati ai Dottori Forestali in Sicilia".

... continua domani ...

IMU agricola - l'intervento di Giovanni La Via

Sul quotidiano La Sicilia di ieri un intervento dell'on.le Giovanni La Via, intervento che vi consiglio di leggere.

Furti e raggiri

Lunedì scorso sul quotidiano La Sicilia è stata dedicata mezza pagina ai furti nelle case, molti dei quli effettuati dai rom.
A questa analisi, inoltre, è stata aggiunta anche una parte dei raggiri e delle truffe scaturenti dai "venditori porta a porta" di contratti di energia elettrica e di telefonia.
Questi ultimi con la scusa di "vedere la bolletta" altro non fanno che carpire il codice di migrazione ed attivano ad insaputa degli utenti contratti di erogazione di servizi vari.
Leggete attentamente gli articoli, e fate molta, molta attenzione!

domenica 1 marzo 2015

Prezzi pazzi


Strana annata per gli agrumi siciliani.
Limoni venduti da 2,50 a 3,00 euro al chilo, ma acquistati a prezzi oscillanti da 0,13 a 0,40 euro al chilo.
Arance acquistate da 0,40 a 0,60 euro al chilo, e vendute a 1,60 euro al chilo e fino a 4,00 euro al chilo.
Mandarini acquistati da 0,60 euro al chilo fino a 0,80 euro al chilo, ma venduti a 2,00 euro al chilo.
Annata strana, molto strana, anche perchè se quest'anno possono pagarsi questi prezzi nelle campagne, appare verosimile che lo si possa fare ogni anno.
La prossima annata, invece, ci confermerà il contrario ...
I prezzi pazzi non finiscono mai di stupirci!



Le buche stradali

Come ho scritto venerdì scorso (http://corvigo.blogspot.it/2015/02/dalle-stalle-alle-mannere.html), ecco che le strade divengono dei veri e propri "campi minati".
Ma le buche non si creano per le piogge, così sic et simpliciter, ma si "ricreano", ovvero dove c'è una buca, anzichè fare un intervento serio, si rattoppa malamente e successivamente la stessa buca si riapre alle prime piogge.
Domani pubblicherò, infatti, il "metodo Catania", che ho fotografato alla circonvallazione qualche giorno fa.
Intanto ... leggetela lettera che il sig. Roberto Bauso ha mandato al quotidiano La Sicilia.


Tasse all'infinito

Non c'è modo di far scendere le tasse, in ogni settore.
In tutti i fronti produttivi esiste solo un inasprimento fiscale, che inevitabilmente porta a due effetti indesiderati:
- l'innalzamento dei prezzi al cosnumatore
- l'assottigliamento dei prezzi al produttore
E ciò in tutti i settori produttivi, tutti.
Ma anche le case sono tartassate.
Insomma: il processo involutivo economico ha anche una colpa grave nelle tasse, sempre maggiori, fino allo sfinimento e ... alla chiusura dell'attività stessa.
Ed è sotto gli occhi di tutti!


sabato 28 febbraio 2015

Il maltempo dei giorni scorsi

Qui a sinistra  un fosso di sgrondo con manutenzione eseguita e ... nessuna esondazione. Il fosso ha "retto" alle portate idriche che arrivavano da monte, ed ha assolto al suo compito.
Ma quanti altri corsi d'acqua sono in queste condizioni?

Qui sotto, invece, la grandinata di due giorni fa a Trecastagni. Le foto mi sono state trasmesse da un collega subito dopo la grandinata.
E quest'inverno la grandine ha fatto tantssimi danni.



"segnali di fumo"

Riporto una lettera inviata alla rubrica "Lo dico a la Sicilia" di ieri.
Quanto descritto ... ci riporta indietro nel tempo ... tanto da ... riportarci ai "segnali di fumo" ... altro che Agenda Digitale 2.0 ....

venerdì 27 febbraio 2015

Numeri pazzi!


Vi chiederete cos'è questo numero.
Rispondo.
Oggi sono stato ad Enna. Ho azzerato a casa mia il contatore dell'accelerometro del cellulare.
L'ho attivato. L'ho spento ad Enna. Questo era il risultato a "fine conteggio".
Seicentoquarantadue saltelli ... 
Europa vienici a salvare!

Maltempo - corsi e ricorsi storici


Oggi vorrei ricordare a tutti che le piogge di questi giorni, considerate eccezionali, non lo sono poi tanto.
Già anni fa scrissi sulla decennalità degli eventi, e la stessa cosa l'ho riscritta nel mese di agosto 2014:
Ci si aspettava questa pioggia, sia nella quantità che nella distribuzione concentrata.
Ed in effetti le piogge alluvionali, al pari dei lunghi periodi siccitosi, nella nostra regione sono ricorrenti.
In trent'anni di attività professionale ho potuto constatare proprio questi "corsi e ricorsi storici" su siccità e piogge persistenti. 
Piogge persistenti/alluvionali:
- gennaio 1985
- dicembre 1995
- dicembre 2005
- febbraio 2015

Siccità:
- anno 1989 - 1990
- anno 2001 - 2002
- anno 2012 - 2014
Insomma le piogge abbondanti e la siccità si ripetono a cadenza di 10 - 11 anni.
Nel frattempo, però, quanta manutenzione è stata eseguita nei corsi d'acqua?
Nessuna!
Inevitabilmente delle piogge normali divengono eccezionali, ma delle piogge abbondanti, invece, divengono assai dannose.
E questo è quello che è accaduto in questi dieci giorni di piogge.

Però ... il lago Ogliastro da 20 milioni di metri cubi invasati a fine dicembre, ieri era già a 44 milioni, e  ... si spera possa superare i 60 milioni ...