martedì 23 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Lazio

Proseguendo con l'esame dei Bandi della Misura 4.1 dei PSR regionali, oggi esaminiamo quello della regione Lazio.
- dotazione finanziari € 48.500.000,00
- bando aperto fino al 30/09/2016
- importi progetti: minimo di € 10.000,00, massimo di € 2.000.000,00
- contributo "base" 40%; in zone svantaggiate o per giovani agricoltori 60%
- nessun intervento su irrigazione (altro "bando siccagno")
- nessuna vidimazione parcelle o preventivi dei professionisti; spese generali fino al 12%


Qui sotto tutto il Bando in formato grafico

La Legge 154/16 in pillole, 3° puntata

Continuo oggi con la pubblicazione degli articoli della Legge 154/16 "Deleghe al Governo e ulteriori disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività' dei settori agricolo e agroalimentare" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 10/08/2016 e che entrerà in vigore il 25/08/2016.



Art. 6
Delega al Governo in materia di società' di affiancamento per le terre agricole 
 1. Al fine  di  favorire  processi  di  affiancamento  economico  e gestionale nell'attività'  d'impresa  agricola  nonché'  lo  sviluppo dell'imprenditoria giovanile in agricoltura, il Governo  e'  delegato ad adottare, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore  della presente legge, nel rispetto della normativa europea  in  materia  di aiuti di Stato, un decreto legislativo per la disciplina delle  forme di affiancamento tra agricoltori ultra-sessantacinquenni o pensionati e giovani, non proprietari di terreni agricoli, di eta' compresa  tra i diciotto e i quaranta anni, anche organizzati in  forma  associata, allo scopo  del  graduale  passaggio  della  gestione dell'attivita' d'impresa agricola ai giovani, in base ai seguenti principi e criteri direttivi: 

Le palme incappucciate

Lentini (SR)
Trovo spesso a Lentini cose strane; qualche giorno fa ho trovato queste palme incappucciate ... chissà da quanti anni ... 

lunedì 22 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Abruzzo

Oggi proseguo con la disamina in pillole delle Misura 4.1 del PSR delle regioni d'Italia; oggi è la volta dell'Abruzzo.
Attualmente la regione Abruzzo non ha un Bando per la Misura 4.1 esclusivo, ma solo un Bando della Misura 4.1 collegato alla Misura 6.12, il così detto "pacchetto giovani".
Qui sotto farò riferimento a questo Bando.
- dotazione finanziaria € 7.000.000,00
- bando aperto fino al 15/09/2016
- contributo "base" 60% (trattasi di bando collegato alla Misura 6.1); massimo contributo concedibile € 30.000,00
- nessun intervento irriguo previsto dall'art. 46 del 1305/2013 (altro bando "siccagno")
- nessuna vidimazione parcelle dei professionisti o preventivi; spese generali al 4%; all'8% quando sono previsti interventi edili

Qui sotto il Bando per intero, in formato grafico


La Legge 154/16 in pillole, 2° puntata

Proseguo con la pubblicazione degli articoli della Legge 154/16 "Deleghe al Governo e ulteriori disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività' dei settori agricolo e agroalimentare" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 10/08/2016 e che entrerà in vigore il 25/08/2016.



Art. 1 - comma 12°
A  decorrere  dall'anno  2017,  i  costi  delle  attivita'  di controllo previste dal decreto del Ministro delle politiche  agricole alimentari e  forestali  2  marzo  2010,  pubblicato  nella  Gazzetta Ufficiale n. 103 del 5 maggio 2010, sono  sostenuti  dai  destinatari degli incentivi. Con decreto del Ministro  delle  politiche  agricole alimentari e forestali, di concerto con il  Ministro  dello  sviluppo economico, da emanare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, e' stabilita la quota delle  tariffe  di cui  all'articolo  25  del  decreto-legge 24  giugno  2014,  n.  91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, da
riconoscere  al  Ministero  delle  politiche  agricole  alimentari  e forestali per le attivita' di cui al primo periodo del presente comma a decorrere dal 1º gennaio 2017. La quota delle tariffe di pertinenza del Ministero delle politiche  agricole  alimentari  e  forestali  e' definita  sulla  base  dei costi,  della  programmazione   e   delle previsioni di sviluppo delle medesime attivita'  ed  e'  versata dal gestore dei servizi energetici (GSE)  Spa  all'entrata  del  bilancio dello Stato per essere riassegnata ad apposito capitolo  dello  stato di previsione del Ministero delle  politiche  agricole alimentari  e forestali. Il Ministro dell'economia e delle finanze  e'  autorizzato ad apportare,  con proprio  decreto,  le  occorrenti  variazioni  di bilancio. 

Art. 3 - comma 1°
I proprietari di strade private  sono  tenuti  a  consentire  il passaggio di tubazioni per  l'allacciamento  alla  rete  del  gas  di utenze domestiche o aziendali, compresa l'installazione di contatori, nonche' il passaggio di tubazioni  per  la  trasmissione  di  energia geotermica. Ai fini del rispetto  dell'obbligo  di  cui  al presente comma,  il  sindaco  del  comune  territorialmente   competente,   su richiesta degli interessati, autorizza l'esecuzione dei lavori di cui al primo periodo, tenendo in debita considerazione la  stagionalita' delle colture cui sono destinati  i  terreni  agricoli  adiacenti  le strade private oggetto dei lavori, al fine di impedire o limitare gli eventuali  danneggiamenti  alle  coltivazioni. L'applicazione  delle disposizioni  di  cui  al  presente  comma  comporta   l'obbligo   di ripristino della  strada  nello  stato antecedente  il   lavoro   e l'eventuale risarcimento del danno causato dal medesimo  lavoro  alle coltivazioni e alle attrezzature di produzione. 

Aumenti ingiustificati

Nei giorni scorsi abbiamo visto che la società Sostare di Catania ha effettuato gli aumenti per il posteggio delle auto nelle strisce blu.
Già è difficile trovare stalli non a pagamento, praticamente le strisce blu hanno espropriato quasi tutta la città, ma l'aumento da 0,75 €/ora a 0,87 €/ora non si comprende.
L'aumento del costo è del 16%.
E mi volete spiegare cosa è aumentato ... così da far lievitare del 16% la tariffa?

Incontri sul lupino

Segnalo due eventi sul lupino, in cui interverrà il collega dott. agr. Alfio Spina del CREA di Acireale.
- 23 agosto p.v.: Convegno "Il Lupino nella dieta mediterranea" (vedi locandina dettagliata con programma);
- 06 settembre p.v.: "Premio Lupino d'Oro".

Qui sotto la locandina.


domenica 21 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Umbria

Oggi per la Misura 4.1 del PSR "tocca" all'Umbria.
- dotazione finanziaria € 100.000.000,00
- bando "a sportello" aperto fino al 31/10/2020, con graduatorie semestrali
- percentuale di contributo "base" 40%; + 10% giovani agricoltori; + 10% zone svantaggiate
- progetto minimo di € 25.000,00; la spesa massima ammissibile   al  sostegno   per l’intero   periodo  di   programmazione   non può superare 20 volte la Produzione Standard Totale dell’azienda
- impianti irrigui ammessi
- nessuna vidimazione parcelle professionisti o preventivi; le spese generali sono:
1) per investimenti immobiliari fino al 12%
2) per investimenti mobiliari e fissi per destinazione in ragione di un’aliquota massima del 5% per importi fino a 100.000 euro e in ragione di un massimo del 3% per gli importi eccedenti la predetta somma


Per quanto riguarda gli impianti irrigui nel Bando è specificato che sono ammissibili le spese sostenute per:
miglioramento di impianti irrigui preesistenti o realizzazione di nuovi impianti nel rispetto delle disposizioni  di  cui   all’art.   46   del   regolamento   UE   n.   1305/2013.   Gli   investimenti nell'irrigazione, sono ammissibili solo se sottesi agli invasi artificiali di “Montedoglio” sul fiume Tevere e di “Valfabbrica” sul fiume Chiascio alle seguenti condizioni:
1. obbligo di installazione di appositi contatori volti a misurare il consumo di acqua relativo all'investimento oggetto del sostegno ai fini di consentire la corretta applicazione del piano tariffario previsto dal piano di gestione. Le spese per i contatori sono eleggibili al sostegno.
2. nel   caso   di   miglioramento   di   impianti   irrigui   preesistenti   dovrà   essere soddisfatta la condizione di risparmio idrico potenziale aziendale, verificata mediante una valutazione tecnica ex ante e mediante le misurazioni dei contatori nella fase ex post,  almeno pari al:
3. 5% per ammodernamento di impianti a bassa pressione quali irrigazione a goccia o micro irrigazione;
4. 15% per ammodernamento di impianti ad alta pressione quali impianti irrigui per aspersione;
5. 25 % nel caso di passaggio da impianti ad aspersione a impianti a goccia.
Gli investimenti per l’irrigazione potranno essere realizzati esclusivamente in aree con corpi idrici   appartenenti   alla   classe   di   “buono”,   per   motivi   inerenti   la   quantità   d’acqua,   da individuarsi nel Piano di gestione del bacino idrografico.Tenuto conto che allo stato i Piani di Gestione dei bacini idrografici Umbri non hanno ancora definito la classificazione di corpi idrici inerente lo stato quantitativo, non è possibile ammettere investimenti nell'irrigazione,  ad eccezione, in tutto il territorio regionale,  dei seguenti:
6. miglioramento dell’efficienza energetica di impianti esistenti (esclusivamente acquisto di pompe più efficienti);
7. creazione di un bacino di accumulo delle acque meteoriche con relative linee di adduzione e distribuzione;
8. linee di adduzione e distribuzione ai terreni a partire da bacini preesistenti. Tali interventi non devono incidere su un corpo idrico superficiale o sotterraneo e  devono utilizzare   impianti  irrigui  a  bassa  pressione  ed  adibiti  esclusivamente   ad  irrigazione   di soccorso.

Qui sotto il Bando completo in formato grafico

Sulla scorrettezza stradale

L'anarchia stradale avviene già per maleducazione degli automobilisti, ma aumenta allorquando non esistono controlli.
Due foto, due situazioni che non dovremmo vedere.
La prima foto ... un ingorgo dovuto a posteggi selvaggi.
La seconda foto, posteggio ... "per forza", anche se lo stallo è più piccolo dell'auto ...

Europa dove sei che non ti vedo ... 

Ancora siccità in Sicilia

Non accenna a finire la siccità; ormai da quattro anni mancano le precipitazioni meteoriche, quelle relative alle medie ....
In quattro anni ha piovuto quanto piove in sn solo anno.
Però, se fossimo stati al nord Italia ... "apriti cielo"; saremmo già stati ogni giorni sui TG!!!
Nei prossimi giorni un pò di respiro, sulle temperature, e poi ritorna l'estate.



meteogramma si Catania





previsione a 10 giorni su Catania

sabato 20 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Marche

Oggi "tocca" alla Misura 4.1 del PSR della regione Marche.
- dotazione finanziaria € 18.000.000,00
- bando chiuso al 31/06/2016
- contributo al 30% al 60% (v. tabella del bando)
- importo di contributo massimo € 500.000,00
- impianti irrigui ammessi
- nessuna vidimazione parcella o preventivi professionisti; le spese generali sono riconosciute all'8% per gli investimenti, il 2% per macchine ed attrezzature, il 2% per gli studi di fattibilità



Per gli impianti di irrigazione, ecco cosa c'è scritto nel bando:
Per gli impianti di irrigazione dovranno essere rispettate le seguenti condizioni: 
  obbligo  di  installazione  di  appositi  contatori  volti  a  misurare  il  consumo  di  acqua  relativo all’investimento  oggetto  del  sostegno,  al  fine  di  consentire  la  corretta  applicazione  del  piano tariffario previsto dal piano di gestione. Le spese per i contatori sono eleggibili al sostegno; 
  nel  caso  di  investimenti  realizzati  in  aree  con  corpi  idrici  ritenuti  meno  di  “buono”  per motivi inerenti la quantità d’acqua, è ammissibile il solo miglioramento di impianti irrigui preesistenti che rispettino le seguenti condizioni: 
-  l’investimento  garantisce  una  riduzione  effettiva  del  consumo  di  acqua,  in  base  ad  una valutazione ex-ante ed ex-post, pari ad almeno il 50% del risparmio idrico potenziale reso possibile dall’investimento; 
-  l’investimento comporta anche una riduzione del consumo di acqua totale dell’azienda, in base  ad  una  valutazione  ex-ante  ed  ex-post,  pari  ad  almeno  il  50%  del  risparmio  idrico potenziale reso possibile a livello di investimento. Il consumo totale di acqua dell’azienda include l’acqua venduta dall’azienda; 
  nel  caso  di  investimenti  realizzati  in  aree  con  corpi  idrici  ritenuti  almeno  “buono”,  per motivi inerenti la quantità d’acqua, è ammissibile il solo miglioramento di impianti irrigui preesistenti e dovrà essere soddisfatta la condizione di risparmio idrico potenziale conseguente all’investimento, in base ad una valutazione ex-ante, almeno pari al: 
-  5% nel caso di adeguamento e razionalizzazione di un impianto irriguo di microirrigazione; 
-  20% nel caso di miglioramento di impianti diversi da quelli di cui al trattino precedente.

Qui sotto il Bando completo in formato grafico.

La Legge 154/16 in pillole, 1° puntata

Ho già pubblicato in 4 post, nelle settimane scorse, tutti gli articoli della Legge 154/16 "Deleghe al Governo e ulteriori disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività' dei settori agricolo e agroalimentare" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 10/08/2016 e che entrerà in vigore il 25/08/2016.
Da oggi, però, pubblicherò, in copia/incolla, i vari articoli e/o commi della Legge che sono interesse particolare in agricoltura.
Art. 1 - comma 4°
4. Le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano possono individuare percorsi per la pastorizia  transumante nell'ambito  dei ripari, degli argini e delle loro dipendenze, nonche' delle  sponde, scarpe e banchine dei corsi d'acqua e  dei  pubblici canali  e  loro accessori, anche in deroga alle disposizioni di cui all'articolo  96, lettera i), del testo unico di cui al regio decreto 25 luglio  1904, n. 523, e all'articolo 134, lettera f), del  regolamento di  cui  al regio decreto 8 maggio 1904, n. 368. 
Art. 1 - comma 5°
5. Al fine di assicurare la piena integrazione con la disciplina in materia di indicazioni geografiche dei prodotti agroalimentari e  dei vini dettata  in  ambito  nazionale  in  esecuzione  dei  regolamenti europei in materia di DOP e IGP, per ciascuna indicazione geografica di  cui  all'allegato  III  del  regolamento  (CE)  n. 110/2008  del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2008, nonche'  per ciascuna  indicazione  geografica  di   cui all'articolo 26  del regolamento (UE) n.  251  del  2014  del Parlamento  europeo  e  del Consiglio,  del  26  febbraio  2014,   puo'   essere   costituito   e riconosciuto dal Ministero  delle politiche  agricole  alimentari  e forestali un  consorzio  di  tutela. Con  regolamento  adottato  con decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23  agosto  1988,  n. 400, sono emanate disposizioni generali in materia di costituzione  e riconoscimento dei consorzi di tutela di cui al presente comma. 

La P.A. digitale

Dal 12 di agosto la Pubblica Amministrazione avrebbe dovuto effettuare il "passaggio al digitale", ovvero abbandonare i formati cartacei in favore di quelli elettronici.
Però, ... ed in Italia c'è sempre un però, ... ecco che il Consiglio dei Ministri l'11 agosto scorso ... rinvia la data .... senza definirne una ... forse a dicembre ... forse ...

Qui sotto il testo completo del DPCM del 13 novembre 2014

venerdì 19 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Toscana

Oggi proseguo con la Misura 4.1 del PSR della regione Toscana.
- dotazione finanziaria € 25.000.000,00 per il 2016
- bando aperto dal 27/07/2016 al 31/10/2016
- contributo "base" del 40%+ 10% per giovani agricoltori+ 10% per zone montane
- istanze di finanziamento con contributo minimo di € 5.000,00, con contributo massimo € 350.000,00
- interventi irrigui non ammessi (altro "bando siccagno")
- nessuna vidimazione parcelle professionisti, e nessun preventivo; le spese generali sono ammissibili nel limite del 6%

Qui sotto il bando in formato grafico

Sulla viabilità

Ieri ho scritto sull'eterna incompiuta, l'autostrada Catania - Ragusa.
Oggi pubblico una foto relativa ad un tratto di strada sita in contrada "Cuticchi" a Ramacca e che collega la strada statale n. 417 Catania - Gela con la strada provinciale 74/II.
E' una strada provinciale, la n. 209/I, lunga "appena" 4,6 km, e che si percorre in "appena" 20 minuti a causa delle buche, degli avvallamenti, di una serie di zig-zag da compiere ...
Eppure farebbe accorciare il percorso stradale di 9,6 chilometri ... intanto rimane lì ... così come venne realizzata ... senza manutenzione.
E a proposito di manutenzione: chi la percorre deve far eseguire anzitempo la manutenzione della propria autovettura ...

giovedì 18 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Emilia Romagna

Oggi continuo la disamina in pillole dei Bandi della Misura 4.1 delle altre regioni d'Italia, e si comincia a scendere lo stivale con l'Emilia Romagna.
- dotazione finanziaria € 23.500.000,00
- bando chiuso al 15/07/2016
- intervento minino in zone svantaggiate € 10.000,00, in tutte le altre zone intervento minimo € 20.000,00
- percentuale di contributo "base" 40%; giovani e zone con vincoli 50%
- nessun intervento irriguo (altro bando "siccagno")
- spese generali - occorrono tre preventivi dei professionisti:
" onorari  di professionisti/consulenti e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10%" - "la congruità della relativa spesa è soggetta al confronto di più offerte in accordo a quanto previsto al successivo punto 16.6".
"per gli investimenti immateriali (studi di fattibilità), al fine di poter valutare la ragionevolezza dei costi, per la scelta del soggetto cui affidare l’incarico, in base non solo all’aspetto economico, ma anche alla qualità del piano di lavoro e all’affidabilità del fornitore, è necessario che vengano presentate tre differenti offerte. Le suddette tre offerte devono contenere, ove pertinenti, una serie di informazioni puntuali sul fornitore (elenco delle attività eseguite, curriculum delle pertinenti figure professionali della struttura o in collaborazione esterna, sulla modalità di esecuzione del progetto (piano di lavoro, figure professionali da utilizzare, tempi di realizzazione) e sui costi previsti"

Qui sotto il Bando per intero in formato grafico

Sulla autostrada Catania - Ragusa

Quante volte ho scritto e detto "non siamo in Europa": tante, tantissime, eppure anche oggi devo scriverlo.
Ci sono province, al centro/nord Italia, dove i lavori pubblici continuano a farsi, come le arterie di comunicazione stradale, da noi, invece, niente!
L'autostrada Catania - Ragusa è uno di questi esempi.
Ebbene: per percorrere la distanza che separa Catania da Ragusa, appena 105 chilometri, secondo il servizio Google Maps occorrono un'ora e 26 minuti. In realtà a volte si impiegano oltre due ore ...
Poi, però, nonostante si leggano proclami sulla imminente realizzazione, e poi, al contrario, sullo "stop", ecco che si trovano documenti con decine e decine di "firme eccellenti" che sin dal 2009 emettono "pareri" sulla fattibilità.
Nel frattempo il tempo passa ....
Ecco qui sotto un bel documento ... con decine e decine di firme .... 54 pagine ... 
Mah!!!
Europa dove sei che non ti vedo ...

La manutenzione del disco rigido

Ogni volta che utilizziamo un personal computer non pensiamo che c'è chi fa un superlavoro per noi: il disco rigido.
Il disco rigido non ha solo la funzione di immagazzinare i dati, ma in esso c'è tutto il sistema operativo del PC e viene "richiamato" allorquando serve, nei vari files.
Ma il disco rigido, poi, lavoro continuamente, salvando e prelevando dati in continuazione, e a volte si allungano i tempi di questo lavoro perchè nel lavoro di lettura/scrittura i "files" vengono salvati in maniera "sparsa", ovvero non sempre vengono salvati nei vari "cluster" uno accanto all'altro; e col tempo, ovviamente, il lavoro di lettura/scrittura si allunga.
Ecco perchè esiste un programmino, in tutti i PC, che serve a fare la deframmentazione del disco rigido, ovvero lavora leggendo i dati di un unico "file" e spostandoli in uno o più cluster in modo che siano allocati in modo contiguo. Questa procedura, che può anche avvenire di notte (basta programmare il software) consente una velocizzazione delle operazioni di lettura/scrittura non solo dei "files" di documenti con i quali lavoriamo, ma anche dei vari software e del sistema operativo stesso.
E questo piccolo software ... "ce lo portiamo dietro" sin dal Windows '95 ... per chi se lo ricorda ...

mercoledì 17 agosto 2016

PSR - Misura 4.1 - le altre regioni: Friuli Venezia Giulia

Oggi altra regione: il Friuli Venezia Giulia.
- dotazione finanziaria € 4.500.000,00
- progetto minino € 20.000,00
- limite massimo progetti€ 1.500.000,00
- bando aperto fino al 31/10/2016
- contributo "base" 35% - in bio 40% - in zone vincolate 45% - giovani agricoltori 50%
- impianti irrigui ammessi
- spese generali fino al 10%nessuna vidimazione parcella o preventivi di professionisti per le spese di progettazione ecc.


Alcune precisazioni sull'irrigazione; è consentito:
• conversione degli impianti di irrigazione esistenti verso sistemi più efficienti nell’utilizzo della risorsa idrica
• realizzazione di sistemi di irrigazione innovativi
• sistemi di recupero e trattamento delle acque reflue aziendali a scopo irriguo compreso il recupero delle acque di irrigazione in eccesso;
• realizzazione di invasi aziendali, anche collettivi, di capacità utile massima di 250.000 mc per la raccolta delle acque meteoriche (solo aziendali)
• impianti e sistemi per la programmazione e l’automazione degli impianti;
• contatori per misurare il consumo di acqua (obbligatori)

Gli investimenti possono prevedere l’estensione della superficie irrigua solo se collegati alla sostituzione di impianti esistenti.

Qui sotto il Bando completo in formato grafico.

Sul risanamento delle banche

Il nostro paese ha un debito pubblico immenso.
Eppure per le Banche si trovano centinaia di milioni di euro.
Gestioni "allegre" o cattive gestioni, o gestioni accuratamente costruite hanno portato alcuni istituti di credito al collasso, sull'orlo del fallimento.
Eppure il Governo interviene, e con soldi, tanti soldi.
S, però, un "poveretto" chiede una riduzione di tasse, la risposta è no, se chiede una dilazione dei pagamenti delle tasse, la risposta è no, se chiede una riduzione delle sanzioni, la risposta è no, se chiede di avere costruita una tratta autostradale (es. la CT - RG) la risposta è no, perchè tanto i soldi non ci sono.
Eppure ... quando lo Stato deve incassare i soldi li vuole subito, ma quando li deve dare ... "campa cavallo che l'erba cresce" ... e poi ... senza interessi e senza rivalutazione...