domenica 22 settembre 2019

Un pensiero per il piccolo Leonardo, e un abbraccio ai genitori

Oggi solo questo post, un pensiero per il piccolo Leonardo, che non conoscevo, ma che ha suscitato in tutti noi grande dispiacere.
Quel bambino dimenticato in auto, da un papà che non si dà pace, e che ha fatto la solita strada, i soliti gesti, le solite cose di ogni giorno, senza pensare più al piccolo che essendosi addormentato non gli ricordava più di essere lì, dietro di lui.
Potrebbe succedere a tutti, a tutti.
E non riesco a mettermi nei panni del padre, che sarà distrutto, non riesco nemmeno ad immaginare quale dolore si possa provare.
Nessuno può dargli colpe, nessuno, proprio nessuno.
Penso solo che deve essere atroce continuare a vivere con questo rimorso.
E voglio solo fare un pensiero al piccolo Leonardo, ma un grande abbraccio al padre ed alla madre.

Corriamo troppo, tutto il giorno, assorti da mille pensieri.
Dovremmo fermarci un pò e ... riflettere ... se queste "corse" sono veramente il senso della nostra vita.

sabato 21 settembre 2019

Tangenziale di Catania: l'ingorgo 2.0

Ieri mattina in Tangenziale di Catania l'ANAS ha dato il meglio di sè!
Esco di casa alle 06.45, mi immetto allo svincolo di San Gregorio alle 07.00 ed oltrepassato lo svincolo di S. G. Galermo ecco che dopo poche centinaia di metri l'ingorgo si è mostrato in tutto il suo splendore.
L'ANAS non aveva apposto alcun cartello, che avrebbe consentito a tutti gli automobilisti di prendere le due uscite alternative ed evitare non solo di restare intrappolati, ma di evitare che l'ingorgo diventasse ciò che è diventato.
Sono stato 40 minuti per percorrere all'incirca 3 chilometri, e poi sono riuscito ad uscire dalla svincolo Misterbianco, dal quale attraverso strade alternative sono riuscito ad arrivare alla piana di Catania.
E mentre attendevamo tutti in fila, con tanta pazienza, ecco che i furbetti non si sono lasciati scappare di farsi vedere.
Decine di auto sfilavano in corsia di emergenza, alcune almeno a 80-90 km/orari.

In mattinata l'ingorgo, dovuto ad un incidente a catena (ho letto poi su testate giornalistiche online), ha avuto una dimensione immensa:
- la fila dalla Tangenziale è arrivata quasi allo svincolo autostradale di Acireale
- la Circonvallazione è rimasta bloccata per ore ed ore
- la strada che porta da Paternò a Misterbianco è rimasta intasata fino allo svincolo di Piano Tavola.

Una giornata di follie ... con l'Europa sempre più lontana!





Le piogge di questi giorni

In questi giorni abbiamo assistito a temporali e piogge tipiche di fine estate, sparsi.
Oggi continua l'instabilità, ed è in arrivo un'altra perturbazione, ma fra qualche giorno.
Qui sotto trovate la mappa delle piogge cumulate nelle ultime 24 ore. 


Terremoto nel calatino

Questa notte, alle ore 00:46, un sisma ha interessato la zona del Calatino, fra Caltagirone e San Michele di Ganzaria.
Il sisma ha avuto una magnitudo pari a 2,3° della scala Richter ed è stato localizzato ad una profondità di 10 chilometri. 

venerdì 20 settembre 2019

L'inciviltà ... non solo a Catania, però

Qualcuno dirà: ma ce l'hai con Catania adesso?
Risposta: no.
Ma basta andare a Catania, così come in qualsiasi altra città in effetti, per vedere ciò che succede avanti agli occhi di tutti, ma poi le Amministrazioni  rimangono indifferenti.
Ecco qui: in pieno Corso Italia. Un cestino della spazzatura mancante.
Posso credere che nessuno si sia accorto che manca? E nessuno che lo rimpiazza?
E manca perchè si è sganciato dalla sede, si è rotto, o se lo sono rubato?
E quest'ultima domanda è d'obbligo, perchè a Trecastagni si sono rubate due panchine in metallo, in zona Piano Pucita, ma il Comune, con o senza Commissari, non le ha rimpiazzate ... (qui sotto le foto)
E l'inciviltà, come da titolo del post, non è solo a Catania.

Europa dove sei che non ti vedo!


E dopo uno stop ... ritorna l'estate siciliana

Le previsioni meteo davano per scontato un abbassamento delle temperature in questi giorni, cosa che avverrà fino a domenica.
Poi ... sorpresa: l'estate siciliana ritornerà, con temperature sopra i 28/30°C.
Pubblico qui sotto la mappa delle piogge cumulate di ieri: pochi millimetri di pioggia ed in poche zone.
Oggi altre piogge sparse.




L'ultima frontiera della viabilità catanese: indovinare la carreggiate


Questa foto me l'ha mandata un mio amico, e ... ecco come si presenta il Viale Vittorio Veneto a Catania, dopo il "monta e smonta" dei cordoli per il BRT.
Non sia bene in quale carreggiata entrare, in mezzo a tutte queste strisce.
Una sorta di caccia al tesoro ... ad indovinare la carreggiata ...

giovedì 19 settembre 2019

Le tabelle dei costi di produzione ettaro coltura, ferme al ..... 1993

Si deve scavare (ed ecco il motivo dell'immagine del post) fino al maggio del 1993, quindi "appena" 26 anni fa, per avere una tabella che definisca gli importi medi dei costi per ettaro delle colture siciliane, reperendo il D.A. n. 875 del 19/05/93. Sì del 1993!!
E dal 1993 ad oggi, come si sa benissimo, non solo sono cambiate anche molte colture, che non troviamo, ma sono cambiati i costi di produzione, con l'inasprimento dei costi energetici, dei costi della manodopera, dei costi dei fitofarmaci, dei costi degli oneri previdenziali ed assistenziali, dei costi consortili (una spina nel fianco questa), dei costi della tassazione (ad esempio l'IMU).
Ma di tutto questo l'Assessorato Agricoltura della nostra regione non ne tiene conto: va avanti con tabelle del 1993. Unica modifica? La conversione da lire in euro.
Ma veramente in Assessorato pensano ancora che i costi di produzione ad ettaro sono quelli che continuano ad indicare con il D.A. n. 875 del 19/05/93?

Qui sotto la tabella "scandalo".
Leggo quei 2.169,12 €/Ha per gli agrumeti e mi viene da ridere ... soprattutto in una anno in cui solo il Consorzio di Bonifica è costato nelle zone di Lentini, Francofonte, Carlentini, Scordia "appena" 3.000,00 euro/Ha!

Mah!

La Metro di Catania: gioie e dolori

L'ho scritto tante volte che sono un assiduo frequentatore della Metro di Catania, già da quando la tratta era davvero ridotta.
E per andare in zona piazza Stesicoro ormai lascio l'auto in via Milo (zona via Fleming) e vado in Metro.
Ieri mattina, quindi, dovendo restare in zona centro, lascio l'auto e ... sorpresa: scale mobili guaste in discesa dal parcheggio di via Milo, ma anche l'ascensore era fuori servizio. Pazienza scendo a piedi, ma un disabile?




Poi arrivo giù e volendo sapere quanto tempo avrei dovuto attendere per l'arrivo del Metro mi giro verso il tabellone, un tempo funzionante.
Sorpresa: spento.









Infine ... arrivato in piazza Stesicoro ... ecco che ho trovato ... 

E mi sono chiesto: ma èa ancora nuova ... che succederà fra cinque o dieci anni?

Ma è possibile che ogni cosa che abbiamo vada in rovina per mancanza di manutenzione?


Auto elettriche a Catania: a quando?

Lunedì scorso ho finalmente notato che le colonnine elettriche Enel di ricarica per le auto elettriche sono arrivate anche a Catania, con appositi stalli per il parcheggio, e la contemporanea ricarica.
Non so cosa costi ricaricare l'auto in queste colonnine, e mi informerò.
Resta il fatto che le auto elettriche sono ancora troppo costose, e potrebbero essere caricate a casa con pannelli fotovoltaici durante la pausa pranzo, ad esempio.
In Norvegia l'anno scorso, però, ho visto in centro ad Oslo ed in centro a Bergen che oltre l'80% delle auto erano elettriche: Tesla, Volkswagen, Citroen, Peugeot, Audi, BMW, Mercedes e Nissan.
Poi mi sono informato e ... sorpresa: il governo norvegese continua a dare incentivi per l'acquisto delle auto elettriche, che non sono solo quelli di poter entrare in centro o di posteggiare gratuitamente senza limiti, ma sono di natura economica, e sono talmente elevati che incentivano veramente l'acquisto di queste automobili.
L'esempio che mi è stato fatto: una Tesla costa molto, ma molto di più di un'Audi A8, ma con gli incentivi costa addirittura 5.000,00 euro meno dell'Audi A8, quindi il norvegese è veramente spinto all'acquisto della Tesla elettrica, o altra auto di altra marca.
Nei prossimi giorni vedrò di scoprire quanto costa l'uso delle auto elettriche.