Passa ai contenuti principali

Novità su Citrus Tristeza Virus

Ricevo e pubblico.
Un ringraziamento particolare a Giovanni La Via.

Oggetto: comunicato stampa La Via - Bruxelles, 2 aprile 2014 (LA VIA /NCD): Virus Tristeza - Grande soddisfazione per il risultato di oggi a favore dell'agricoltura siciliana

Bruxelles, 2 aprile 2014 (LA VIA /NCD): Virus Tristeza - Grande soddisfazione per il risultato di oggi a favore dell'agricoltura siciliana

Trovato accordo per un programma speciale per le regioni del Sud Italia.

Si è appena conclusa un'importante riunione a Bruxelles sul Citrus Tristeza Virus.

Alla presenza del Direttore Generale della DG SANCO, della DG AGRI, del Sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, On.le Giuseppe Castiglione, dell'Assessore alle Risorse agricole e alimentari della Regione Siciliana, Dario Cartabellotta, e dell'On.le Giovanni La Via, rappresentante del Parlamento europeo e promotore dell'iniziativa, si è trovato un accordo sulle modalità con cui affrontare il Citrus Tristeza Virus in Italia adoperando gli strumenti dello Sviluppo Rurale, riguardo la piantagione di nuovi agrumi,  in aggiunta a quelli della SANCO destinati all’emergenza fitosanitaria.

Il Citrus Tristeza Virus causa una malattia che si manifesta soprattutto nelle piante di arancio e che ha provocato una drastica infezione sugli impianti di agrumi, diffusasi su larga scala, con il progressivo coinvolgimento dell'intero territorio regionale e non solo.

A fronte di tale grave problematica l'On.le La Via, Capodelegazione Nuovo Centrodestra al Parlamento europeo e membro della Commissione agricoltura, si è fatto promotore dell'iniziativa, che aveva già portato all'effettuazione di un audit nelle regioni del Sud Italia, per valutare la diffusione della malattia e verificare sul territorio le problematiche esistenti, oltre alle concrete possibilità di intervento.

"Dopo l'incontro di oggi abbiamo ottenuto un grande risultato. La Commissione Europea, tramite la DG Sanco, è disponibile a cofinanziare un programma speciale finalizzato all'abbattimento e all'eradicamento delle piante infette al fine di contenere la diffusione della malattia, oltre a prevedere l'introduzione di un programma di monitoraggio e sorveglianza finalizzato ad avere informazioni puntuali sulla propagazione delle malattie da virus" ha dichiarato l'Europarlamentare siciliano al termine della riunione.

"Il confronto con la DG Agricoltura della Commissione europea - aggiunge la Via - ha consentito pure di individuare un percorso per arrivare ad un innalzamento dal 50% al 70% del contributo pubblico per il reimpianto degli agrumeti oltre ad una misura per il sostegno transitorio del reddito degli agrumicoltori costretti dalla Tristeza ad estirpare il proprio agrumeto".

Plauso anche da parte dell'Assessore alle Risorse agricole e alimentari della Regione Siciliana, Dario Cartabellotta, che ha espresso un ringraziamento per l'iniziativa portata avanti dall'On.le La Via e grande soddisfazione perché "finalmente un grave problema dell'agricoltura siciliana si avvia verso una soluzione fondata su un intervento integrato in grado di dare risposte concrete e rapide al mondo agricolo siciliano".

Adesso la palla passerà alle Regioni coinvolte che dovranno, entro il 30 aprile e per il tramite del Ministero, presentare una specifica richiesta ed un programma di intervento.

Il Sottosegretario Giuseppe Castiglione, che coordinerà l'attività delle Regioni, ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto "che rappresenta una risposta alle legittime esigenze del mondo agrumicolo in grave difficoltà e un segno tangibile dell'azione del Governo".

Commenti

  1. speriamo che sia una notizia che non sia legata alla campagna elettorale delle elezioni europee..............ormai siamo costretti a pensar male !

    RispondiElimina
  2. A pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissimo amico Castiglia,ormai siamo vaccinati a certe cose..................ln questo periodo sto vedendo un certo movimento attorno all'agricoltura "europea" speriamo solo che il 26 maggio si ricorderanno ancora di noi !

      Elimina
  3. Speriamo bene...

    Saluti
    Marco

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...