martedì 26 agosto 2014

All'asciutto - 3°

Ripeto la situazione critica sul fronte piogge/siccità facendo vedere alcuni tratti di un fiume, il Costanzo,  che non solo è senza alcuna manutenzione (per cui alle prime piogge succederà che esonderà), ma per fare vedere che non scorre una goccia di acqua.
E le falde si sono talmente abbassate da creare disagi a tutti gli agricoltori.
Ma oggi pubblico un'altra email, di un agricoltore di Ramacca.
Caro Vigo la seguo sul sito da anni e vorrei segnalare se me ne da la possibilità che nella mia zona di contrada palmieri il consorzio di bonifica della piana non ha ancora dato un turno di acqua e dopo che è stato pagato tutto.
Le chiedo se può mettere questo appello sul suo sito perchè ho pagato ma non ho avuto acqua e l'ho dovuta acquistare in zona acqua salata e cara.

Rispondo:
Caro M.N., innanzitutto grazie per l'email che mi ha inviato.
Conosco la problematica della zona di contrada Palmieri, che è simile a quella di contrada Stimpato e di contrada Bellone, o Polmone, o di Sant'Antonino o ... di tante altre.
Spesso, troppo spesso, il Consorzio di Bonifica non riesce ad erogare l'acqua non solo perchè, come quest'anno, gli invasi non erano "al top" a causa della mancanza delle piogge invernali per ben due anni, ma anche perchè in molti tratti la rete consortile ... "zoppica" o è assente.
In contrada Stimpato o Bernardello, ad esempio, avviene anche che l'acqua viene "mandata sul fiume", bypassando la rete consortile, e da lì gli utenti dovrebbero tirarla a proprie spese ...
Non possiamo affermare ... che nel 2014 questi sistemi siano quelli che ... gli arabi ... ci insegnarono nel loro periodo di dominazione (anni 800 - 1000 d.c.), altrimenti dovremmo ammettere che ... la Sicilia è ferma da oltre 1000 anni ...

5 commenti:

  1. ( CORSI E RICORSI STORICI...... "cicli" )

    Mi ritorna in mente una situazione del genere, avvenuta nei primi anni 80 dalle mie parti. Quando i greti dei fiumi furono invasi da trattori, trattorini e motori vari con tanto di pompe annesse, per attingere, su gentile concessione dell'organo competente, l'acqua che si raccoglieva in "garibaldini" e sicuramente illegali sbarramenti, realizzate apposta dagli agricoltori per accumulare l'acqua che di notte veniva lanciava nel fiume, per favorirne l'attingimento. In quanto la condotta consortile principale era perennemente fallata. Ricordo che, essendovi come oggi poca disponibilità del prezioso liquido spesso veniva austeramente razionalizzato, e quindi per evitare ciò alcuni agricoltori con pochi scrupoli sabotavano la condotta a valle per far mettere in atto lo sversanento in fiume, cosi da essere favoriti ad usufruire dell'acqua a sazietà, non curanti di quanti a valle pativano la sete.
    Cosa é cambiato in trentanni??? NULLA! ......... o quasi.
    Sono stati solo spesi svariati milioni per la regimentazione delle acque, mediante la costruzione di opere idrauliche faraoniche, ad alta tecnologia, ma al momento vessano in totale stato di abbandono totalmente saccheggiate e in parte distrutte, senza mai essere entrate in funzione.
    E ancora oggi si continua a emungere acqua dai fiumi, a chi arriva prima, e per gentile concessone.
    Mentre il personale dei consorzi, vuoi per mancanza di fondi, vuoi per inerzia dirigenziale, passa le giornate a scacciare mosche.

    RispondiElimina
  2. Però pur sapendo che non riusciranno ad erogare acqua, mandano puntualmente insieme alle bollette i turni di irrigazione, con data ed orario!!! Mi permetto di riprendere la Sua frase mitica: "Europa dove sei??"
    Perchè non eseguire invece le operazioni necessarie per un funzionameto corretto? Spesso basterebbero poche cose da fare?
    Perchè il Consorzio di Bonifica di Siracusa ha trovato i fondi anche per mettere le bocchette con le schede per il controllo del volume d'acqua prelevato? Perchè il Consorzio di Siracusa visto il periodo di siccità ha cominciato ad erogare l'acqua prima della data convenzionale del 16 Giugno? Perchè il Consorzio di Siracusa in casi di ripristino della rete idrica, ed in assenza di fondi ha chiesto agli utenti di anticipare il canone irriguo dell'anno successivo, pur di garantire il corretto svolgimento dei turni irrigui? ma!!!

    RispondiElimina
  3. Diranno che il Consorzio di Bonifica di Siracusa ha una minore estensione. Se è questo il problema dividiamo in settori il Consorzio di Catania.

    RispondiElimina
  4. i consorzi di bonifica fanno parte dei carrozzoni mal funzionanti di questa Sicilia,se nn c'è alcuna volontà da parte di chi dirige, e un cambio di mentalità nostro la Sicilia nn potrà mai funzionare !

    RispondiElimina
  5. Solo con la quota fissa, possono vivere tranquilli!!! Perchè preoccuparsi per mandare l'acqua?

    RispondiElimina