Passa ai contenuti principali

All'asciutto

Sicilia Orientale - due anni e mezzo che non piove come dovrebbe.
L'ho scritto più volte, lo ribadisco ancora oggi.
Abbiamo avuto in due anni e mezzo la pioggia di un anno soltanto.
Nel frattempo, con i disagi conseguenti, al nord Italia impazza la pioggia ...

E nel frattempo qui ... i disagi sono immensi; e non sono solo quelli dell'irrigazione, con i costi energetici conseguenti, ma sono anche quelli della riduzione delle falde acquifere, del disseccamento dei fiumi, dei torrenti, ecc.

Qualche giorno fa sono stato a Raddusa, ed ecco la situazione sul fiume Gornalunga: tutto secco.

Le foto qui sotto ... parlano da sole. Nessun altro commento.


Commenti

  1. Egregio Dott. ci finirà con i cammelli. Quando qualche anno fa lessi il rapporto del SIAS sul rischio di desertificazione sul nostro territorio, speravo francamente che si trattasse di mere speculazioni tecniche. Purtroppo oggi alla luce di quanto sta accadendo dal punto di vista meteorologico, devo ricredermi e incominciare a preoccuparmi seriamente. I primi a subire l'effetto della mancata pioggia sono di sicuro le acque superficiali, come si legge bene anche dalle sue foto, seguite subito dopo da quelle freatiche. Ma quando tra qualche anno, continuando cosi, si abbasserà sensibilmente anche la falda artesiana, saranno dolori, ma dolori seri per tutti, non solo per l'agricoltura.
    E intanto del nostro attuale disagio dovuto al deficit pluviometrico, in quanto costretti ad emungere acque per irrigare sempre più in profondità, con i conseguenti aggravi di spesa energetica, non intessa a nessuno. Nessuno di quegli "eletti" deputati da noi per rappresentarci.

    RispondiElimina
  2. Caro Ciccio Castiglia,
    innanzitutto grazie per i vari commenti.
    Una delel cose che lamento del blog, nonostante le migliaia di accessi, è che scrivono in pochi ... sarà pigrizia ... bohhh
    Ma domani su questa vicenda dell'asciutto ... la stupirò con dei dati ... scaturiti da osservazione trentennale....
    a domani!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.