Passa ai contenuti principali

La Villa Belvedere di Acireale

Devo fare i complimenti al neo Sindaco di Acireale ing. Roberto Barbagallo.
Dopo i fatti incresciosi accaduti alla Villa monumentale Belvedere di Acireale, se ricordate una branca di una pianta di leccio cadde a pochi metri da una bambina, e dopo aver chiuso dapprima la Villa quasi per intero, e dopo un sopralluogo tecnico, al quale aveva invitato l'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Catania, venne deciso di istituire una commissione tecnica per valutare la stabilità e salubrità delle piante di leccio attaccate dal cerambice della quercia.
Nella Commissione Tecnica, così come discusso, l'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Catania da me presieduto ha indicato quale componente il responsabile/delegato della "Commissione del Verde" dott. agr. Giuseppe Occhipinti, professionista di chiara fama, di esperienza indiscussa, e di validissima collaborazione.
Nella Commissione Tecnica saranno presenti altre due figure di altissimo profilo, il dott. agr. Giuseppe Marano, dell'Osservatorio per le Malattie delle Piante di Acireale, ed il dott. agr. Agatino Sidoti dell'Azienda Foreste.
Il Comune, quindi, avrà a disposizione tre agronomi validissimi e preparatissimi.
E finalmente una Amministrazione Comunale si avvale di competenze specifiche e di altissimo livello tecnico.
Venerdì mattina l'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Catania sarà presente alla riunione nella quale si insedierà la Commissione Tecnica, alla quale parteciperò per dovere istituzionale, lasciando, poi (com'è giusto che sia) ai componenti della Commissione il lavoro di verifica.
Un ringraziamento particolare, quindi al Sindaco di Acireale ing. Roberto Barbagallo, ma anche al Vice Sindaco Nando Ardita (Assessore ai Lavori Pubblici, Cimitero, Mare, Agricoltura, Rapporti con il Consiglio Comunale).

E ogni tanto qualcosa che funziona c'è!
Acireale comincia ad avere ciò che merita ...

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.