Passa ai contenuti principali

Maltempo - corsi e ricorsi storici


Oggi vorrei ricordare a tutti che le piogge di questi giorni, considerate eccezionali, non lo sono poi tanto.
Già anni fa scrissi sulla decennalità degli eventi, e la stessa cosa l'ho riscritta nel mese di agosto 2014:
Ci si aspettava questa pioggia, sia nella quantità che nella distribuzione concentrata.
Ed in effetti le piogge alluvionali, al pari dei lunghi periodi siccitosi, nella nostra regione sono ricorrenti.
In trent'anni di attività professionale ho potuto constatare proprio questi "corsi e ricorsi storici" su siccità e piogge persistenti. 
Piogge persistenti/alluvionali:
- gennaio 1985
- dicembre 1995
- dicembre 2005
- febbraio 2015

Siccità:
- anno 1989 - 1990
- anno 2001 - 2002
- anno 2012 - 2014
Insomma le piogge abbondanti e la siccità si ripetono a cadenza di 10 - 11 anni.
Nel frattempo, però, quanta manutenzione è stata eseguita nei corsi d'acqua?
Nessuna!
Inevitabilmente delle piogge normali divengono eccezionali, ma delle piogge abbondanti, invece, divengono assai dannose.
E questo è quello che è accaduto in questi dieci giorni di piogge.

Però ... il lago Ogliastro da 20 milioni di metri cubi invasati a fine dicembre, ieri era già a 44 milioni, e  ... si spera possa superare i 60 milioni ...

Commenti

  1. Egregio Dott in effetti questo fenomeno di alternanza meteorologica da tempo viene studiato dagli scienziati, ed è stato messo in stretta relazione con le attività magnetiche del sole (macchie solari). Sempre che non ci metta lo zampino la "bestia" umana, la teoria coincide con la realtà.
    Nel computo delle annate di pioggia eccezionale da lei elencato nel post, le faccio notare che gli è sfuggito il 2003, che forse nella mia zona è stato il più violento in termini di danni. Dovrei avere delle foto interessanti, se le trovo nel mio computer gli e le invierò via e-mail.

    RispondiElimina
  2. Non mi è sfuggito il settembre mi pare il 17 o il 19) del 2003; fu un caso isolato solo sul siracusano, dopo due giorni di piogge nel catanese
    nel 2005, invece il fenomeno fu diffuso in tutta la regione

    RispondiElimina
  3. Nel 2003, tra il 15 e il 17 settembre, ci fu il piu' grave episodio di esondazione del S.Leonardo in territorio di Carlentini, con danni notevoli a causa del materiale portato dalle acque. Aggiungo che, dal 2003 in poi, la pulizia dell'alveo del S.Leonardo (relativamente alla zona di Carlentini) e' stata fatta solo due volte: inizio 2004 e, molto parzialmente, nel 2009.

    Due volte in 12 anni sono molto poche per contenere i danni diffusi e ripetuti alle aziende agricole interessate. D'altra parte, con questi chiari di luna, con le amministrazioni pubbliche sempre piu' in rosso, c'e' da aspettarsi qualche cambio di rotta?

    Delfo Fusillo

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.