domenica 28 agosto 2016

La Legge 154/16 in pillole, 4° puntata

Proseguo la pubblicazione degli articoli della Legge 154/16 "Deleghe al Governo e ulteriori disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività' dei settori agricolo e agroalimentare" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 10/08/2016 e che entrerà in vigore il 25/08/2016.


Art. 7 - Disposizioni per il  sostegno  dell'agricoltura  e dell'acquacoltura biologiche
1. Gli articoli 6, 7, 8 e 9 del decreto legislativo
17 marzo  1995, n. 220, sono abrogati. 
 2. E' istituito, nell'ambito delle  risorse  umane,  strumentali  e
finanziarie disponibili a legislazione vigente e comunque senza nuovi
o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, presso il Ministero
delle politiche agricole alimentari e forestali, previa intesa con la
Conferenza unificata di cui all'art. 8  del  decreto  legislativo  28
agosto 1997, n. 281, il Sistema informativo per il  biologico  (SIB),
che  utilizza  l'infrastruttura  del  Sistema  informativo   agricolo
nazionale (SIAN), al fine di gestire  i  procedimenti  amministrativi
degli  operatori  e  degli  organismi  di  controllo  previsti  dalla
normativa europea relativi allo svolgimento di attivita'  agricole  e
di acquacoltura con metodo biologico. 

  3. I modelli di notifica dell'attivita' di  produzione  con  metodo
biologico,  i  programmi  annuali  di  produzione,  le  relazioni  di
ispezione  dell'attivita'  di  produzione  e  i  registri  aziendali,
nonche'  la  modulistica  relativa  al  controllo  delle   produzioni
zootecniche di cui all'allegato III del decreto  del  Ministro  delle
politiche  agricole  e  forestali  4  agosto  2000,  pubblicato   nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 211 del 9  settembre
2000, sono definiti, previa intesa con la Conferenza unificata di cui
all'articolo 8 del  decreto  legislativo  28  agosto  1997,  n.  281,
sentite le rappresentanze degli operatori biologici e degli organismi
di  certificazione  autorizzati,  con  decreto  del  Ministero  delle
politiche agricole alimentari e forestali, da adottare entro sessanta
giorni  dalla  data  di  entrata  in  vigore  della  presente  legge,
favorendo il ricorso all'uso dei sistemi informativi e lo scambio dei
dati fra questi. 
  4. Il Ministero delle politiche  agricole  alimentari  e  forestali
istituisce  l'elenco  pubblico  degli  operatori  dell'agricoltura  e
dell'acquacoltura biologiche, sulla base delle informazioni contenute
nel SIB. 
  5. Le regioni dotate di propri sistemi informatici per la  gestione
dei  procedimenti   relativi   all'agricoltura   e   all'acquacoltura
biologiche, entro novanta giorni dalla  data  di  entrata  in  vigore
della presente legge, previa intesa in sede di Conferenza  permanente
per i rapporti tra lo Stato, le regioni e  le  Province  autonome  di
Trento e di Bolzano, attivano i sistemi di  cooperazione  applicativa
della pubblica amministrazione necessari a garantire il flusso  delle
informazioni  tra  il  SIB  e  i  sistemi  regionali.   In   mancanza
dell'attivazione dei sistemi di  cooperazione  applicativa  entro  il
predetto termine, gli operatori utilizzano il SIB. 

Nessun commento:

Posta un commento