Passa ai contenuti principali

La dematerializzazione, 1° puntata

Se cercate il significato Dematerializzazione su Wikipedia questo è ciò che vi restituisce il sistema "La dematerializzazione è un processo di innovazione tecnologica che prevede la conversione di qualunque documento cartaceo in un adeguato formato digitale, fruibile con mezzi informatici, finalizzata alla distruzione della materialità, così da beneficiare dei netti vantaggi di maneggevolezza offerti dalla tecnologia."

Se andate sul sito internet Agenzia per l'Italia Digitale, al seguente sito internet http://www.agid.gov.it/, trovate tutte le norme che oggi impongono alle Pubbliche Amministrazioni di utilizzare il processo di dematerializzazione, ovvero di incentivare la produzione di qualsiasi atto e documento in formato digitale, ma addirittura di vietarne la produzione cartacea.

Non si comprende, però, perchè molte amministrazioni insistano nel richiedere documentazioni in formato cartaceo e soprattutto perchè non accolgano quelle in formato elettronico, spesso firmate digitalmente.

Commenti

  1. Un conto è nascerci con le tecnologie.... un conto è convertirsi.
    Se non espressamente obbligati da una Legge sono molti gli uffici pubblici che evitano l'uso di documentazione dematerializzata...... Perché???
    Conosco tanti impiegati e liberi professionisti a cui oltre vent'anni fa misero un computer d'avanti dicendogli che cosi risparmiavano tempo. Bene, è da vent'anni che ogni mattina si piangono addosso mormorando....."un giorno risparmierò tempo! Un giorno,... risparmierò tempo....." mentre l'indice della mano, con fare incerto, cerca birbanti lettere che giocano a nascondino sulla tastiera.

    RispondiElimina

Posta un commento

Popular Posts

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.