domenica 22 gennaio 2017

Ospedale Cannizzaro: la buona sanità

Leggiamo di tutto e di più sulla malasanità.
Ma mai una parola sulla buona sanità.
La mia esperienza quale paziente ricoverato in otorinolaringoiatria può ritenersi ottima, sotto tutti i punti di vista.
Tralascio il decorso postoperatorio che è stato ovviamente sofferente, ma ho trovato medici preparati ed educati, infermieri educati e disponibili.
Tutti si sono messi a disposizione, tutti.
Anche in sala operatoria, quel che mi ricordi prima della anestesia regnava un clima accogliente, con personale che avevamno sempre un sorriso che contrastava la mia evidente paura.

Ringrazio il dott. Salvo Pricoco, e tutta l'equipe del primario dott. Vincenzo Saita.
Il mio orecchio destro, sceso al 20% dell'udito, torna a trasmettere al cervello suoni.
Sono emozionato, e contento.
È dal 1985 che trascino questa operazione.
Era arrivato il momento di farla.

Ringrazio pure il dott. Igo La Mantia per l'assistenza che mi ha dato negli ultimi anni, anche se il latitante sono stato io.

2 commenti:

  1. Comprendo benissimo sia il suo stato d'animo che tutto il decorso, visto che ne ho esperienza diretta con mio padre che per anni ha fatto la spola tra Catania e Verona per seri problemi di udito.(Sente solo da un orecchio e per giunta al 40%)


    Buona convalescenza...

    Saluti
    Marco

    RispondiElimina
  2. Bentornato dottor Vigo buona convalescenza

    RispondiElimina