Passa ai contenuti principali

Sulle FAQ del bando settimino, 3° puntata - il reimpianto coatto

Oggi mi soffermo sul Quesito n. 8 delle FAQ del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.
Il quesito n. 8 interessa il reimpianto di agrumeti:

8.  Quesito  
DOMANDA: comparto agrumicolo interventi di riconversione varietale e/o di realizzazione di nuovi impianti – la riconversione e/o la realizzazione di nuovi impianti deve riguardare l’intera superficie investita dall’agrumeto o una superficie minore? 
RISPOSTA: Ai fini dell’attribuzione del punteggio:  
- nel caso di riconversione varietale il reimpianto dovrà riguardare la totalità dell’agrumeto obsoleto, con una tolleranza del 10% della superficie stessa;  
- nel caso di nuovi impianti con portinnesti tolleranti al CTV, l’investimento dovrà riguardare l’intera superficie agrumetata con la di sostituzione di superfici esistenti con portinnesti tolleranti al CTV.  


Tralascio l'errore (peraltro ripetuto) della parola "superfice" invece di "superficie", ma secondo l'estensore della risposta delle FAQ qualora si abbia un agrumeto di 100 ettari lo dovrà reimpiantare per intero?
E come viene indicato un agrumeto come "obsoleto"? E chi lo indica tale?

E al secondo "trattino": ma se si parla espressamente di "nuovi impianti" che significa, al rigo sotto "sostituzione di superfici esistenti"? Se sono nuovi impianti ... cosa dovranno sostituire???
E poi ... sempre una sostituzione "totale coatta"?

Insomma la FAQ non solo non risponde alla domanda, ma crea ulteriori domande alla risposta data.
Sembrerebbe che ... qualunque superficie agrumetata aziendale interessata da una estirpazione e reimpianto debba interessare l'intera superficie, così a mò di "reimpianto coatto".
Il termine "obsoleto", poi, lascia l'interpretazione "ad personam" ...

Meglio non dico nulla su secondo punto ... potrei anche ricevere una querela!

Il bando settimino continua mietere vittime: questa volta l'agrumicoltura, che, come abbiamo notato, ha dei punteggi risibili, proprio ad indicare che l'Amministrazione non la considera affatto ... e come se il problema "tristeza" non esistesse!

Commenti

Popular Posts

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.