domenica 19 febbraio 2017

Sulle FAQ del bando settimino, 5° puntata - la FAQ sconfessata

Su segnalazione di un collega del ragusano oggi pubblico la FAQ Sconfessata, ovvero quella risposta a FAQ del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.

In particolare il collega ragusano mi scrive:
Scusa se ti disturbo continuamente, ma le tue indicazioni e interpretazioni sono preziose. In relazione alle nuove e bellissime FAQ di ieri e specificatamente alla n. 125, secondo te, come si sposa con la nota che ti allego?
Ma cosa contiene la FAQ 125?

DOMANDA: Nel caso di investimenti che prevedono la realizzazione di strutture serricole è necessario produrre titoli abilitativi e/o autorizzativi e/o nulla osta? Se si, quali? 



RISPOSTA:  SI.  A  tal  proposito,  si  precisa  che  per  la  realizzazione  di  strutture  serricole occorre produrre,  unitamente  alla  domanda  di  aiuto,  copia  della  relativa  richiesta,  riportante  gli estremi  di registrazione al protocollo del Comune competente, della concessione edilizia o, in alternativa, laddove ne ricorrano le condizioni ai sensi delle normative regionali vigenti, dell’autorizzazione, segnalazione certificata inizio attività (S.C.I.A.), comunicazione, denuncia inizio attività (D.I.A.). 
Successivamente,  entro  il  termine  perentorio  di  90  giorni  dall’approvazione  della  graduatoria provvisoria, va prodotta la consequenziale certificazione autorizzativa con espresso riferimento agli estremi della richiesta e completa dei relativi disegni vidimati dall’ufficio competente o, in alternativa, l’attestazione del Comune che per la realizzazione delle opere previste dalla richiesta, non è necessaria alcuna autorizzazione. 
Analogamente va prodotta entro il termine perentorio di 90 giorni dall’approvazione della graduatoria provvisoria  anche  l’attestazione,  con  l’indicazione  degli  estremi  di  registrazione  al  protocollo dell’ufficio  del  Genio  Civile,  dell’avvenuto  deposito  dei  calcoli  relativi  alle  strutture  serricole da realizzare, ai sensi dell’art. 4 della legge 1086/71 e nel rispetto di quanto successivamente introdotto dalla l.r. n. 7 del 19/05/2003 art. 32 e nulla osta dell’Ufficio del Genio Civile ai sensi degli artt. 17 e 18 della  legge  64/74,  quest’ultimo  se  pertinente  con  la  struttura  da  realizzare (documentazione  da presentare  entro  il  termine  previsto  per  la  cantierabilità  del  progetto)  o, in  alternativa,  relativa attestazione di non pertinenza rilasciata sempre dal Genio Civile. 
Nel caso infine di interventi ricadenti nelle Aree Natura 2000, parchi, riserve, vincolo idrogeologico, 
paesaggistico e ambientale, ferme restando le prescrizioni del sotto paragrafo 16.3.3 delle Disposizioni Attuative  specifiche  della  Sottomisura  4.1,  vanno  prodotte  entro  il  termine perentorio  di  90  giorni dall’approvazione  della  graduatoria  provvisoria  le  necessarie autorizzazioni  rilasciate  dagli  enti competenti  o,  in  alternativa,  apposita  dichiarazione  del progettista  di  non  pertinenza,  con  relative motivazioni (cfr. sotto par. 16.3.7).

E dopo aver letto la lunga risposta ecco che la stessa va in netto contrasto con quanto indicato in una nota dell'ingegnere Capo del Genio Civile di Trapani, che a questo punto si vorrebbe capire se vale solo per Trapani o anche per tutto il resto della Sicilia, o se la FAQ "non vale" solo per Trapani, ed invece vale per il resto della Sicilia ...

... bando settimino ... il mistero si infittisce ...

Nessun commento:

Posta un commento