lunedì 20 febbraio 2017

Sulle FAQ del bando settimino, 6° puntata - la FAQ rinsecchita

Su segnalazione di altro collega oggi pubblico la FAQ rinsecchita del bando settimino della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020.

La risposta FAQ al quesito n. 32 "spiazza" allorquando si parli di chiusura della filiera su produzioni di pomodori e relativa trasformazione in "pomodori secchi".
Dovremmo aprire una FAQ sulla FAQ, e quindi si andrebbe all'infinito ... e nel frattempo il tempo di apertura del bando trascorre inesorabile, ma le incongruenze e le criticità permangono, anzi si moltiplicano.
E l'Assessore on.le Antonello Cracolici ci ha riferito venerdì scorso che non farà alcuno slittamento delle date, perchè il bando è perfetto ...

Ed ecco cosa mi scrive il giovane collega:
Buon pomeriggio presidente. ho dedicato questa domenica alla lettura delle risposte alle varie faq e al quesito 32 è stata data questa risposta:

32. Quesito  
DOMANDA:  Al  par.  12  delle  disposizioni  specifiche  della  sottomisura  viene  riportato  “Per quanto riguarda  le  opere  edili,  impianti,  macchine  e  attrezzature  relative  alla  trasformazione  e
commercializzazione dei prodotti, la maggiorazione del 20% riguarderà solo gli interventi sovvenzionati nell'ambito del PEI in materia di produttività e sostenibilità in agricoltura”. QUALI SONO le definizioni di “trasformazione di prodotti agricoli”? 
RISPOSTA: il Reg. UE n. 702/2014 definisce per TRASFORMAZIONE DI UN PRODOTTO AGRICOLO: “la trasformazione  di  prodotti  agricoli:  qualsiasi  trattamento  di  un  prodotto agricolo  in  cui  il  prodotto ottenuto  resta  pur  sempre  un  prodotto  agricolo,  eccezion  fatta  per le attività  svolte  nell'azienda agricola necessarie per preparare un prodotto animale o vegetale alla prima vendita.” Si precisa che non costituiscono attività di trasformazione le seguenti: la pulitura, il taglio, la cernita, essiccazione, la disinfezione, i trattamenti per la conservazione, la lucidatura, il confezionamento, la decorticazione, la refrigerazione, la conservazione anche se in atmosfera controllata, la preparazione di carni fresche.

Ed il giovane collega continua: se l'essiccamento e il confezionamento non costituiscono chiusura di filiera il che modo un azienda che produce pomodori in serra può chiuderla per ottenere il relativo punteggio?

E la domanda è assai pertinente, ma andrebbe corredata da apposita risposta, e velocemente ... non con i tempi delle FAQ.

Il bando settimino "colpisce ancora" ... sulla FAQ rinsecchita ...

3 commenti:

  1. Scusate ma chi e questo superlaureato che risponde alle FAQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare".....
      [.....]
      Lasciate ogni speranza, voi ch'intrate"...

      Elimina
  2. Ciò che è davvero molto triste è che lo sviluppo dell'agricoltura siciliana è lasciato in mano a burocrati che non riescono a vedere oltre il loro naso e che si beano allorquando nel PSA-Web (se mai verrà messo on-line) si colora di verde, come per magia se i differenziali ante e post risultano migliorativi.
    Ricordo a me stesso che ad oggi questo "sacro graal" che stima la redditività ancora manca e quindi non sappiamo quali altre sorprese ci riserva il futuro. #Europaperchèinquesticasinonintervieniarimettereordine?
    Prossima proiezione "Alla ricerca del PSA-web perduto"

    RispondiElimina