domenica 26 marzo 2017

Binario 21

Una volta nella vita si deve andare a visitare una delle testimonianze delle peggiori atrocità commesse sulla umanità.
Mi riferisco alla deportazione dell'ultima guerra mondiale, dove è stato commesso qualcosa di immensamente disastroso ed orrido.
A Milano dal "binario 21" partivano i convogli ferroviari per la deportazione, e proprio lì è da tempo stata allestita una mostra che è il ricordo per tutte le generazioni.
Sono andato tempo fa a visitare questo luogo intriso di tristezza e tanta tanta commozione.
Se avete qualche minuto di tempo da dedicare a questa ignobile atrocità, collegatevi al sito internet 
http://www.memorialeshoah.it/italiano/chisiamo.html, e vi verrà chiarito "un mondo di atrocità" che la nostra generazione, per fortuna, non ha vissuto.
"Il Memoriale della Shoah di Milano (Binario 21) sorge in un’area della Stazione Centrale situata al di sotto dei binari ferroviari ordinari. L’area era originariamente adibita al carico e scarico dei vagoni postali e aveva accesso diretto a Via Ferrante Aporti. Tra il 1943 e il 1945 questo fu il luogo in cui centinaia di deportati furono caricati su vagoni merci, che venivano sollevati tramite un elevatore e trasportati cosìì al sovrastante piano dei binari. Una volta posizionati alla banchina di partenza, venivano agganciati ai convogli diretti ai campi di concentramento e sterminio (Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen) o ai campi italiani di raccolta come quelli di Fossoli e Bolzano.
Dagli stessi binari partirono anche numerosi deportati politici, destinati al campo di concentramento di Mauthausen o ai campi italiani."


Nessun commento:

Posta un commento