sabato 4 marzo 2017

Sulle FAQ del bando settimino

A un mese dalla chiusura della possibilità della presentazione delle istanze del bando settimino, ovvero del bando della Misura 4.1 del PSR Sicilia 2014/2020, l'Amministrazione fa finta che "va tutto bene" e l'Assessore va in giro a dire che "il bando è perfetto".

Mai, in quasi 33 anni di professione, ho visto un intervento sui miglioramenti fondiari così incongruente, così pieno di criticità, così pieno di strafalcioni, ma soprattutto incompleto e zoppo: proprio in bando settimino.

E l'Amministrazione non ne vuole sentire di fare un ritiro per effettuare una profonda revisione, non ne vuole sentire di fare uno slittamento dei termini, eppure:
- i criteri di selezione non sono equi fra le varie colture
- centinaia FAQ giacciono inevase
- le risposte FAQ cambiano molti punti cardine del bando settimino
- molte risposte FAQ sono del tutto inconcludenti
- l'applicativo WEB-PSA non esiste
- il format PSA è scandalosamente carente ed anche inadeguato
- le vessazioni riguardo l'anticipo del contributo sono aspramente incomprensibili
- non si ha la certezza dei bandi futuri
- non si ha certezza della effettiva dotazione finanziaria complessiva
- è stato ingiustamente inserito un obbligo del contratto con i professionisti, in luogo di una lettera di incarico
e potrei continuare ...
Eppure non si ha il coraggio, ma nemmeno l'umiltà, di ammettere che il bando è stato partorito prematuramente ... è giustappunto un bando settimino.

E nonostante il pressing che da tre mesi attanaglia l'Amministrazione ... niente si fa finta che il bando è perfetto ... 
Peccato che ... gli agricoltori non se ne sono accorti, ma soprattutto i tecnici non ce ne siamo accorti.

E' avvilente fare finta di nulla ... fossi stato io l'Assessore, mi sarei già dimesso da tempo!

Qui sotto pubblico una serie di "immaginette" relative alla FAQ, elaborate in questi mesi ... 






















































































































Nessun commento:

Posta un commento