Passa ai contenuti principali

Apocalypse WebPSA, 1° puntata

Non so nemmeno da dove cominciare, in considerazione delle innumerevoli incongruenze del Bilancio Semplificato CREA e del WebPSA, che mostra già le sue inefficienze.
Però l'Assessore continua a dire che il Bando Settimino è perfetto, ed a ruota lo segue anche il Dirigente Generale!

Ieri inserendo i dati, per l'ennesima volta e sempre gli stessi, nel WEB PSA, ecco che alla "procedura di controllo" mi veniva comunicato un errore.

Torno indietro, verifico tutto; nonostante fosse tutto a posto, l'errore continuava a persistere.
Dopo "appena" 38 minuti e 46 secondi (cronometrati) scopro il perchè dell'errore.
Questo geniale, per modo di dire, WebPSA rileva l'errore SEMPRE se fra la situazione introitata ANTE e quella introitata POST non si aumenta il numero degli occupati!
Ho dovuto inserire un occupato in più per poter far andare avanti il sistema!!!
Coooooooosaaaaaaaaaaaa?

Ma caro dott. Cimò .... in caso di un reimpianto di agrumeto, per esempio, non ci sono occupati in più fra l'ANTE ed il POST ... gli ettari ante/post rimangono gli stessi e gli stessi rimangono gli occupati!

E nonostante nella licenza d'uso si espressamente vietato l'utilizzo per i fini per i quali ci fate utilizzare questo strumento, mi spieghi pure come e perchè dobbiamo inserire dati palesemente FALSI!

Mi spiace solo che il dott. agr. Vito Sardo non c'è più: avrebbe sciorinato le parole più "colorite" che conosceva ...

E domani continua con altre "bellissime" novità!

#bandosettimino
#bandoperfetto
#webpsadelpiffero

Commenti

  1. Egregio Dott., ma come non lo sà?!...
    L'occupato in più è d'opuo... eh!!!
    La procedura di inserimento, è annoverata tra quelle.... "col morto".

    RispondiElimina
  2. A parte lavorare di sabato, domenica e nottate per definire le pratiche (cosa a cui per altro ci hanno abituato da tempo), quello che mi fa più rabbia e che a fronte del tempo che ha perso l'amministrazione per mettere in piedi questo PSR (ricordo che NON PER COLPA NOSTRA sono andati persi tre anni di programmazione) la stessa oggi si impunta, con un arroganza che non ha uguali, infilando la testa sotto la sabbia di fronte all'evidenza della segnalazione di problematiche tangibili (e che ritengo apriranno la strada ad una marea di ricorsi).
    L'ultima provocazione è la pubblicazione del PSA online ad appena 10 giorni dalla scadenza della domanda informatica (che già, di per se se, ci porta fuori dagli studi - impedendoci di lavorare- per andare presso i CAA per compilazione).
    VERGOGNA

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...