lunedì 15 maggio 2017

Contro la "tristeza" degli agrumi le galline ... Mah!!!!

Il titolo del post è "tutto un programma", ma di questo stiamo parlando!
Nel bando settimino, diversamente chiamato Misura 4.1 del PSR Sicilia, non esiste un punteggio relativo agli impianti agrumicoli colpiti dal virus della tristezza (CTV), anzi: nel bando settimino non esistono nemmeno le "pari opportunità" nei punteggi dei vari comparti.
E visto che nessuno si vuole degnare ad attivarsi per poter ottenere i fondi messi a disposizione dall'Unione Europea per il rimborso delle fitopatie, che sono "extra PSR", ecco che ... le galline vengono in aiuto al problema "virus della tristezza".
E mi spiego meglio: visto che non ci sono punteggi aggiuntivi per la fitopatia (ma nemmeno equiparativi agli altri comparti produttivi), ecco che per ovviare al problema (dal film "fatto il bando trovato l'inganno") in molti hanno inserito nelle aziende agrumicole l'allevamento di galline ... per poter aspirare a 20 punti aggiuntivi ...
Immaginiamo cosa succede inserendo centinaia e centinaia di mini-allevamenti di galline??? In impianti avicoli in cui non è stata normata in alcun modo?
E che si fa ... se inserisco n. 10 galline prendo i punti??? E qual'è la soglia minima e/o massima? Non viene normata da nessuna parte ...
Per la zootecnica è stata inserita nelle disposizioni attuative questa frase "Gli  investimenti  che  riguardano  l’attività  zootecnica  potranno  essere  finanziati  soltanto  se  viene soddisfatta la condizione di auto approvvigionamento  aziendale degli alimenti, la cui soglia minima è di almeno il 25% del fabbisogno alimentare annuo degli animali da latte e da carne  (bovini, bufalini, ovini, caprini), del 10% per i suini".
Ma per le "galline" ecco cosa c'è scritto nelle disposizioni attuative "per gli allevamenti minori (avicoli, cunicoli, ecc.) non è previsto l’autoapprovvigionamento".

Mah!!!!

Il bando settimino colpisce ancora!

... domani continua ...

Nessun commento:

Posta un commento