lunedì 8 maggio 2017

La favola delle auto gemelle

Immaginate due auto gemelle, cioè costruite insieme, posteggiate nel piazzale di una fabbrica tedesca.
Una dice all'altra "dove vai tu?"
E l'altra risponde "in Sicilia".
La prima "ah, bello, non ti arrugginirai mai, mi hanno detto che lì non piove quasi mai"
La seconda risponde "però pensa quante buche dovrò scansare, che fatica dovrò fare con gli ammortizzatori, e poi come dovrò far lavorare il condizionatore d'aria"
La prima le risponde "e pensa a me resto in Germania, e prenderò freddo e pioggia; però i miei ammortizzatori rimarranno come nuovi, ma il sale delle strade attenterà alla carrozzeria".
La seconda propone, a questo punto di reincontrarsi dopo dieci anni.
Passano i dieci anni e ... la prima auto (quella rimasta in Germania), pulita di tutto punto, e come fosse ancora nuova, non vede arrivare la seconda e comincia a chiedere ... ed ecco che arriva una lontana parente che era finita in Emilia Romagna ... ed affannata dice alla prima auto "sai ... almeno 5 anni fa l'auto andata in Sicilia l'ho vista nei pressi di un pronto soccorso (leggasi officina) e mi ha detto che se ti avessi incontrata ti avrei dovuto dire che ormai era messa così male negli ammortizzatori, nei bracci delle sospensioni, nella scatola dello sterzo, che a breve l'avrebbero rottamata"
La prima auto si mise a piangere ... si guardò allo specchio e disse "ma se io sono ancora quasi nuova, com'è possibile che in Sicilia è già stata distrutta la mia gemella?

Nessun commento:

Posta un commento