domenica 2 luglio 2017

Aidone e la Sicilia ringraziano

Pubblico quanto scritto ieri su Facebook dal collega calatino dott. Salvatore Cosentino, noto a tutti per i suoi scritti e per il "cassetto delle idee".

Aidone e la Sicilia ringraziano
Dato che non lo fa nessuno, è bene che qualcuno, anche insignificante e forestiero, è bene che lo faccia. Perchè bisogna essere grati alla missione archeologica americana che, in questi giorni di caldo,lavora e studia nelle ricerche a MORGANTINA:
Ringraziamo a nome delle botteghe alimentari e dei bar, perchè finalmente vendono generi alimentari, A nome dei pochi affittuari di case che, prima erano rimaste vuote a causa dell'emigrazione. A nome dei politici locali  che non sono disturbati durante la pennichella  pomeridiana, dalla silenziosa  squadra di giovani- sono una cinquantina - abituati a operare  senza clamore.A nome della cultura locale che sente parlare della storia  di Aidone, senza fatica di comprare libri.Scambiandosi il giornale nei circoli, l'uno con l'altro. 
Grazie a  nome, anzi per conto di quel grande mecenate americano,il prof Caltagirone, oriundo  aidonese, che per primo portò quelle università a scavare a Morgantina, magari regalando alla città 20 mila dollari per il Museo.  Si ringrazia questa squadra  a nome dei    beni culturali e della soprintendenza, per avere potuto  assistere quanto avrebbero dovuto fare loro, per conto dello stato. Se ci fossero stati i fondi,( che mancano sempre per questa Sicilia) sistematicamente. Per conto dei quattro tombaroli rimasti, miserabili come prima, per avere indicate nuove zone da cercare di esplorare, durante l'inverno. Si ringraziano gli americani a nome di tutti gli aidonesi affacciati al balcone, che si godono la scena di questi ricercatori, anche di colore, che popolano la città nel periodo estivo, lasciando monetine nelle botteghe per piccoli acquisti. 
Un ringraziamento particolare  per conto dei governanti regionali., perchè forse apprendono la ubicazione di Aidone sulla carta geografica. E anche per conto della stampa e della televisione, se si accorgeranno del rinvenimento di qualche reperto archeologico, trovato poi nei musei americani e svizzeri. "Da restituire ad ogni costo ".
Grazie a nome della Sicilia a questi studiosi americani, sconosciuti di nome e di numero, per avere eletto l'isola a centro del loro interesse, senza chiedere niente a nessuno, senza appalti e senza sfilata con la banda musicale, come è costume da noi. Aidone e la Sicilia ringraziano.

Nessun commento:

Posta un commento