Passa ai contenuti principali

Citrus Tristeza Virus - quando prelevare i campioni per le analisi

Il prelievo dei campioni di materiale vegetale per effettuare le analisi e ricercare la presenza del Citrus Tristeza Virus (CTV) sulle piante di agrumi va effettuato quando le temperature non superano una certa temperatura, superata la quale le analisi stesse non riportano un risultato corretto.
Il Servizio Fitosanitario Regionale ha emanato una nota, che riporto qui sotto.



Periodo utile per il prelievo di campioni vegetali per la determinazione analitica delle infezioni di Citrus Tristeza Virus (CTV)

Il Servizio Fitosanitario Regionale comunica a tutti gli interessati che, nel rispetto di quanto stabilito dal protocollo EPPO (European Plant Protection Organization) PM 7/31, richiamato dal Decreto nazionale 31 ottobre 2013, il campionamento per la determinazione analitica delle infezioni di Citrus Tristeza Virus (CTV) deve essere sospeso nei mesi di luglio e agosto, in quanto le temperature elevate riducono notevolmente il titolo dei virus. Pertanto, anche ai fini dell'eventuale emanazione di misure fitosanitarie ufficiali di questo Servizio, non potranno essere considerati validi i campionamenti effettuati nei mesi suddetti. Si precisa, inoltre, che, negli altri mesi dell'anno caratterizzati da alte temperature, si consiglia di prelevare i campioni con temperature massime inferiori a 30°C.
Il presente avviso sarà pubblicato nel sito istituzionale del Dipartimento dell'Agricoltura e nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana.

Commenti

  1. Salve dott. Vigo
    Colgo l'utilità dei suoi post per porle un quesito.
    Dalla lettura del bando misura 5.2 rilevo lo stesso periodo per il campionamento ai fini della ricerca del virus CTV ma non mi é chiaro se bisogna far riferimento alla stagione boreale o astronomica ovvero all 1 settembre o al 22 ai fini della prima data utile per il campionamento... Potrei conoscere la sua opinione? Grazie
    Andrea Toscano (piccolo imprenditore agricolo)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Saldo PAC 2018

Nonostante le rassicurazioni da parte di Agea sul pagamento di quasi tutte le domande del premio PAC 2018, continuo a ricevere moltissime segnalazioni di mancati pagamenti; forse quelle istanze sono "a controllo", o forse sono con anomalie ai fascicoli aziendali. Metto a  disposizione questo post per i commenti dei moltissimi lettori che utilizzano il blog per scambiarsi informazioni.

Saldo PAC 2018

Maggio, e poi giugno. Ed entro fine giugno andrebbero pagati tutti i premi PAC, mentre c'è ancora chi attende l'acconto, ed infatti continuo a ricevere messaggi da agricoltori da mezza Italia. Rifaccio questo post per dare la possibilità ai lettori del blog di continuare a scambiarsi informazioni.

Niente IMU sui fabbricati rurali collabenti, lo dice la Cassazione

Finalmente si mette la parola "fine" alle "liti" che sorgono fra i Comuni che richiedono l'IMU anche sui fabbricati collabenti, o comunque non utilizzabili. La Corte di Cassazione con la sentenza n. 10122 dell'11 aprile 2019, che trovate per intero qui sotto in formato grafico, dice no al pagamento dell'IMU, ma dice pure che questi immobili degradati, collabenti o ruderi, per non pagare l'IMU devono comunque essere iscritti al Catasto. Unico neo di tutta la vicenda, però, è che il patrimonio edilizio rurale "va a farsi benedire", poichè moltissimi sono gli edifici che pur non essendo utilizzati godevano di buone condizioni statiche e di manutenzione, ma sono distrutti, proprio a casa della imposizione fiscale dell'IMU, una delle tasse più ingiuste e care che il Fisco si sia inventato.