Passa ai contenuti principali

Siccità gennaio 2020 - c'era una volta la Legge Regionale 13/88

Riparte l'allarme siccità in Sicilia.
E' di ieri una nota dell'Osservatorio delle Acque, pubblicato su Facebook, che riporta questo gennaio 2020 da inserire fra quelli più siccitosi.
E nel frattempo alla piana di Catania si irrigano gli agrumeti, sognando la Legge Regionale n. 13/88 e 13/90 "Perequazione dei maggiori costi di energia elettrica in favore delle imprese agricole" che prevedeva "Per far fronte ai maggiori costi determinati, a causa della grave situazione di siccità, dagli eccezionali consumi di energia elettrica per il sollevamento e la distribuzione di acqua irrigua, l'Amministrazione regionale è autorizzata a concedere per tre campagne agrarie, ad iniziare dal 1988-1989 e comunque sino al ripristino delle condizioni di normalità, il contributo del 50 per cento sull'importo della fattura".
Quando la politica qualcosa per l'agricoltura la faceva ... bei ricordi ...

Questa la nota dell'Osservatorio delle Acque (in copia/incolla):
"Il mese che sta per concludersi entrerà a buon diritto negli annali come il gennaio più asciutto dell'ultimo secolo per buona parte del territorio regionale, superando nel complesso le situazioni registrate negli anni più asciutti delle serie storiche dal 1916, vale a dire, in ordine di gravità, il 2007, il 1925, il 1983, il 1975.
Al netto di eventuali piccoli ritocchi, la media regionale degli accumuli mensili si collocherà al di sotto dei 10 mm giornalieri, ben al di sotto dei 18 mm calcolati per il 2007.
In realtà, vi è una netta differenza tra il settore ionico e il resto dell'Isola. Sul primo, dove i giorni piovosi (P maggiore o uguale a 1 mm) sono stati compresi tra 1 e 5, gli accumuli totali nell'area etnea, presso la nostra stazione di Cavagrande, hanno raggiunto i 165 mm.
Sulle aree interne ed occidentali intere province, come quelle di Trapani, Palermo, Agrigento, non hanno praticamente registrato alcuna pioggia, ad eccezione di brevi episodi sparsi, dal significato nullo ai fini idrologici ed agricoli.
L'anomalia climatica risulta ancor più rilevante tenendo conto delle scarse precipitazioni che in diverse zone hanno caratterizzato il mese di dicembre, tanto che in alcune aree interne orientali il totale di precipitazione nei due mesi non supera i 25 mm."

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC 2018

Maggio, e poi giugno. Ed entro fine giugno andrebbero pagati tutti i premi PAC, mentre c'è ancora chi attende l'acconto, ed infatti continuo a ricevere messaggi da agricoltori da mezza Italia. Rifaccio questo post per dare la possibilità ai lettori del blog di continuare a scambiarsi informazioni.