Passa ai contenuti principali

Più frutta e verdura nel periodo "nero" del coronavirus, con rialzi di prezzi ingiustificati

Nel periodo "nero" del coronavirus, ovvero in quel periodo in cui c'è stato l'isolamento forzato a casa, il consumo di frutta e verdura è aumentato di circa il 18-20%, a leggere alcuni dati forniti dall'Ismea.
Abbiamo assistito all'aumento, spesso ingiustificato, dei prodotti ortofrutticoli nelle così dette "botteghe" di città, che hanno "ritoccato" i prezzi in alto approfittando del fatto che era più facile approvvigionarsi da loro che fare lunghe ed estenuanti file ai supermercati.
Non tutti questi rialzi di prezzi, però, sono andati anche ai produttori, che nel periodo di "lockdown" hanno continuato a lavorare per garantire la produzione primaria.
E però ... mentre in quel periodo i controlli di chi usciva di casa  senza motivazione alcuna erano continui, nessun controllo vi è stato sugli aumenti di prezzi ingiustificati.
E, per finire, non so se vi siete accorti che alcuni prezzi, rialzati durante il lockdown, non sono tornati "al punto di partenza", ovvero sono rimasti più alti di qualche mese prima ...

Commenti

  1. Egregio dott., fino a quando c'è chi acquista a prezzi più alti, di sicuro non ci sarà "bottegaio" che li abbassi.
    E se si deprime il mercato!?
    Ai "bancarellari" si fa un favore, movimentano meno merce avendo comunque lo stesso guadagno, nella più totale indifferenza delle istituzioni.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.