Passa ai contenuti principali

C'era una volta una "Regione" che legiferava in agricoltura, 5° puntata

 

Quando la Regione legiferava in agricoltura ... c'era anche questo:

Prestiti per la dotazione aziendale

Art. 13.   L'Assessore regionale per l'agricoltura e le foreste è autorizzato a concedere gli aiuti previsti dall'art. 4, per i prestiti erogati, a norma dell'art. 2, n. 2, della legge 5 luglio 1928, n. 1760 dagli istituti ed enti di credito agrario per l'acquisto di macchine, apparecchiature, attrezzature e nuove tecnologie per le attività agricole, ivi comprese le serre e le fungaie, l'allevamento del bestiame, e per le attività ad esse connesse. I prestiti agevolati di cui al precedente comma, di durata non superiore a cinque anni, possono essere concessi per un importo sino all'integrale copertura della spesa riconosciuta ammissibile col nulla-osta rilasciato ai sensi dell'art. 6.

Art. 14. In alternativa alle agevolazioni creditizie e per le medesime finalità previste dall'art. 13, possono essere concessi per le operazioni di locazione finanziaria di durata non superiore ad anni cinque, effettuate da società di leasing operanti nel settore agricolo, con preferenza per quelle società in cui sia prevalente la partecipazione di istituti di credito ed enti di diritto pubblico, contributi in conto canoni nella misura corrispondente al concorso regionale negli interessi sui prestiti quinquennali concessi ai sensi del precedente articolo.

Interventi di soccorso
Art. 23. A decorrere dall'anno finanziario 1987, al fine di consentire l'immediata attivazione degli interventi in favore delle aziende agricole danneggiate da eccezionali avversità e/o calamità naturali, è istituito nel bilancio regionale un fondo con una dotazione di lire 20.000 milioni per l'esercizio 1987 e di lire 50.000 milioni per l'esercizio 1988, dal quale prelevare, a titolo di anticipazione sulle assegnazioni statali, le somme necessarie per la concessione delle agevolazioni contributive e creditizie previste dalla legislazione statale in materia [21].

... domani continua ...

Commenti

Popular Posts

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

Acconto PAC 2020

A leggere i commenti sul precedente acconto PAC 2020 ... l'acconto non è arrivato ancora a tutti. Chissà perchè l'Agea ci mette così tanto a pagare, in un mondo digitalizzato ed automatizzato. Ci sono cose che non comprenderò mai, come quei due arei Agea, di cui non si parla più ...