Passa ai contenuti principali

E l'Etna riempì di cenere buona parte del territorio

Con alcune bellissime foto riprese ieri da Roberto Viglianisi, mostro cosa succede in alcuna parte del nostro territorio ad ogni "sbuffata" dell'Etna.

Cenere, lapilli, "pietrame" di ogni dimensione e forma piovono su tutto il territorio, intasando caditoie, "spalmandosi" sui tetti, sulle terrazze, ma anche su tutti i frutteti, agrumeti e ortaggi.

Certo lo spettacolo è assicurato, ma i danni restano solo ed esclusivamente "in capo" a chi li riceve, senza alcuna possibilità di alcun risarcimento.

Del resto "la lezione" l'abbiamo imparata nel 2002, quando i danni furono immensi e nessuno, dico nessuno, mosse un dito per poter risarcire migliaia di aziende agricole danneggiate da quella lunga, lunghissima, eruzione che iniziò il 28 ottobre 2002 e terminò a metà gennaio del 2003.

Godiamoci queste foto, ci resta questo.







Commenti