Passa ai contenuti principali

Post

Piantine di arance "a terra": quando finisce un amore

Ieri una telefonata di un mio amico, agrumicoltore "di vecchia data", mi annuncia che ... gli hanno tagliato duemila giovani piantine, che aveva posto a dimora con cura, che aveva coltivato con cura, senza PSR, senza aiuto di nessuno, ma con le sue finanze, credendo ancora che quegli sforzi economici sarebbero stati ricompensati. Invece, no. In una notte ... duemila piantine vanno giù, senza motivo, senza nessuna "strana richiesta", senza nessuno "sgarbo" fatto ad altri, senza nessun motivo. Mi ha chiesto espressamente di pubblicare le foto, perchè tutti possano vedere.
E questo segue altri fatti gravissimi di furti di trattrici e mezzi agricoli avvenuti in questi giorni ad altri agricoltori, dopo quelli dei frutti durante l'inverno ...

Etna in eruzione, disagi aerei

Etna in eruzione, e colata lavica ben visibile da buona parte della Sicilia orientale. Una felicità per i turisti, ma un disagio per chi deve utilizzare gli aerei per spostarsi, infatti ieri lo spazio aereo è stato chiuso, a causa delle cenere vulcanica, e di conseguenza sia a Catania che a Comiso sono stati cancellati gli arrivi e le partenze degli aerei, fino a questa mattina. Qui sotto la mappa delle dispersioni delle ceneri (INGV).

La gimcana autostradale regionale

Ieri sono stato a Palermo e durante il percorso autostradale della Catania - Palermo ho potuto "apprezzare" le migliorie che hanno fatto. Già prima di Enna, in direzione Palermo, alcune deviazioni ed alcuni restringimenti di carreggiata, hanno attirato la mia attenzione, "scaffe" a parte, quelle scaffe che avevo lasciato bambine, ed oggi sono divenute ragazzine, più grandi, più belle... Ma il bello viene dopo Enna, perchè per evitare di addormentarci ecco che l'ANAS ha inventato la "gimcana autostradale", ovvero una ventina di spostamenti fra la carreggiata destra e quella di sinistra, nel giro di nemmeno 7/8 chilometri. La gimcana autostradale, poi, è stata soppiantata da almeno un'altra dozzina di restringimenti di carreggiate, anch'esse "interessanti". Arrivato a Palermo, e facendo il confronto con le autostrade francesi percorse la settimana scorsa, è stato bellissimo pensare che fra le infinità di "scaffe" e la gimcan…

Le graduatorie definitive della Misura 8.1 del PSR Sicilia 2014/2020

Dopo "solo" un anno dalla pubblicazione delle graduatorie provvisorie, nella giornata di ieri sono state pubblicate le graduatorie definitive della Misura 8.1 del PSR Sicilia 2014/2020 "Sostegno alla forestazione/all'imboschimento".
Qui sotto, in formato grafico, le graduatorie











Bretagna: "scaffa" dove sei che non ti vedo

Pubblico una sola delle tante fotografie che ho ripreso su "strade" della Bretagna, una settimana fa, in un lungo giro di 1.300 chilometri. Una "scaffa" ... sono arrivato a desiderarla ... nemmeno nelle stradine di campagna ...niente! Autostrade (gratis) senza una "scaffa", senza una deviazione, senza caselli e senza ingorghi, rotatorie curate, bordi stradali sfalciati ... Come si suol dire "un altro mondo". Insomma una situazione stradale che noi "ci sogniamo", e nel frattempo ... il Governo Nazionale e quello Regionale "giocano a rimpiattino" sulla autostrada Catania - Ragusa ... che è diventata come il Ponte sullo Stretto di Messina, un'opera su cui distrarre un elettorato, ormai stanco delle promesse pre-elettorali.
Atterrato a Catania ... ci sono voluti solo 5 metri per ricordarmi della esistenza delle "scaffe", ed al primo sobbalzo ... ho detto "ecco, sono a casa".

Ritornano le temperature estive

Dopo la d"due giorni" di piogge, e temperature in netto ribasso, ecco che ritorna l'estate con un rialzo costante delle temperature massime. Il meteogramma è "inesorabile". E' estate e le temperature ritornano alte. Sotto pubblico la mappa del SIAS delle piogge cumulate nelle ultime 72 ore.

Il nazionalismo dei consumatori francesi sull'ortofrutta

Mi sono spesso lamentato, e mi lamento ancora, del fatto che sul banco ortofrutta dei nostri supermercati troviamo pere e mele del Cile, arance marocchine e spagnole, e così via.Ma che succede in Francia, terra di gente "nazionalista" per eccellenza? Nei supermercati prodotti ortofrutticoli francesi, e tuttalpiù spagnoli. Niente di più. Ovviamente la frutta tropicale o sub-tropicale è un'altra storia. Ma i francesi ce l'hanno nell'animo di essere nazionalisti, in tutto, ed a maggior ragione in una nazione che ha una grandissima estensione coltivata. E ciò tutela "automaticamente" la loro economia. Loro lo sanno fare, da sempre. Noi no, da sempre pure.




Quanto vale il "nome" Sicilia all'estero

Quanto vale il "nome" Sicilia all'estero?
Tanto, tantissimo, molto di più di quanto noi siciliani stessi possiamo immaginare.
In un recentissimo viaggio in Bretagna ho constatato che ogni volta che dicevo che venivo dalla Sicilia alle persone si apriva un sorriso ... ed esclamavano "sicile", e poi un sospiro di ammirazione.
Chi c'era venuto diceva "Je dois y retourner", ovvero "devo tornarci".
E fra le cose che ho visto, frugando come al solito fra ortofrutta e generi alimentari, questa marmellata "mandarine de sicile", messa in bella mostra.
Ho letto la composizione, nell'etichetta, e era ben evidenziato che era realizzata con mandarini di Sicilia ...

Non abbiamo la percezione di quanto il "nome" Sicilia possa dare un valore aggiunto alle nostre produzioni alimentari, ma al pari si può dire per tutto il resto ... perchè dopo il sospiro, di cui scrivevo prima, esclamavano "oh, Etna, un spectacle de la nature…