Passa ai contenuti principali

L'applicazione YouPol


Segnalo oggi una applicazione per cellulari: "YouPol", che potete scaricare da qui:
https://play.google.com/store/apps/details?id=it.poliziadistato.youpol
E' una applicazione della Polizia che serve a segnalare in modo anonimo bullismo, spaccio di droga, ma anche altre situazioni illegali.
proprio qualche giorno fa ho letto sul quotidiano LA SICILIA che erano state denunciate alcuni posteggiatori abusivi, segnalati su questa applicazione.
Riporto, in copia/incolla, la descrizione dell'applicazione:
L'applicazione permette all'utente di interagire con la Polizia di Stato inviando segnalazioni (immagini o testo) relative a episodi di bullismo e di spaccio di sostanze stupefacenti.
Immagini e testo vengono trasmesse all'ufficio di Polizia e sono geolocalizzate consentendo di conoscere in tempo reale il luogo degli eventi.
E' possibile anche l' invio e la trasmissione in un momento successivo con l' inserimento dell' indirizzo del luogo in cui si è verificato l' evento.
L' applicazione è stata realizzata per prevenire le fenomenologie del bullismo e dello spaccio delle sostanze stupefacenti.

Raccolta e utilizzo delle informazioni
Per un'esperienza migliore, durante l'utilizzo del nostro Servizio, potremmo richiedere all'utente di fornirci alcune informazioni d’identificazione personale, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, deviceid, posizione (gps, rete). Le informazioni che richiediamo saranno conservate da noi e utilizzate come descritto nella informativa sulla privacy. L'App utilizza servizi di terze parti che potrebbero raccogliere informazioni utilizzate per identificarti:

I dati acquisiti mediante questo applicativo sono conservati in una struttura informatica, logicamente separati per ciascuna Questura, presso il CED del Ministero dell’Interno. Titolare del trattamento dei dati è il Ministero dell'Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Responsabile del trattamento dei dati è il Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Gli incaricati del trattamento dei dati sono gli operatori individuati dal responsabile del trattamento di seguito indicati: il personale di Questure, Commissariati di PS e Uffici Centrali del Dipartimento di PS per finalità di ricerca; il personale del CED del Ministero dell’Interno per le attivita' di gestione e manutenzione tecnica del sistema. L'accesso ai dati in linea è consentito ad agenti e ufficiali di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza della Polizia di Stato, espressamente autorizzati con apposito provvedimento del questore, per finalità di prevenzione, accertamento e repressione dei reati, nonché di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica. Le informazioni sono consultabili, oltre che dal segnalante, esclusivamente agli ufficiali di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza della Polizia di Stato, addetti ai servizi investigativi e dotati di specifico profilo di accesso a livello nazionale. I dati raccolti nel sistema sono definitivamente distrutti dopo 5 anni dall'inserimento.

Commenti