Passa ai contenuti principali

Post

Le piogge alluvionali e le responsabilità

Oggi punto il dito contro tutte quelle amministrazioni pubbliche che hanno responsabilità sugli effetti delle piogge di questi giorni. Ho letto che "queste piogge non ci sono mai state", così tanto per togliersi la responsabilità. Nulla di più falso, perchè ricordo a tutti che: -  nel 1980 un ragazza morì annegata alla Circonvallazione di Catania, per un evento simile - nel novembre 1984 ci fu un evento simile - nel gennaio 1985 la piana di Catania fu interessata da piogge incessanti con danni immensi - nel 1995 iniziò a piovere dapprima da ferragosto ogni giorno, poi da fine novembre ai primi di gennaio 1996: la maggior parte delle arance tarocco, nelle zone precoci, caddero non potendosi effettuare la raccolta - il 17 settembre 2003 altro evento alluvionale a Siracusa, con 362 mm in sole 6 ore e 425 mm in 7 ore - il 19 settembre 2003 altro evento alluvionale su Lentini, con oltre 300 mm di piogge in nemmeno tre ore - nel dicembre 2005 il fiume Gornalunga straripò e la strad
Post recenti

Le piogge di ieri (di oggi e di domani ...)

Oggi, domani e dopodomani avremo ancora piogge sulla nostra martoriata regione, dapprima per mesi e mesi assetata ed ora che annega in un vero e proprio mare d'acqua. Qui sotto il meteogramma previsionale e le mappe (SIAS) delle piogge cumulate nelle ultime 24, 48 e 72 ore.

Alluvione 2021 - l'inerzia della pubblica amministrazione

Questa foto qui sopra l'ho scattata nei giorni a seguire delle piogge alluvionali del 18/19 ottobre 2018. Si tratta di una porzione dell'argine del fiume Galici, a Lentini. La segnalazione di questa erosione, con possibile cedimento successivo, è stata fatta anche in un procedimento giudiziario al Tribunale delle Acque di Palermo, ed è stata accertata nel dicembre 2019 da un ingegnere appositamente incaricato. Cosa si è fatto da allora ad ora? NULLA di concreto. Solo una posticcia apposizione di terra, senza che sia stata controllata la tenuta della porzione di argine compromesso. Ed ecco che la situazione è precipitata l'altro ieri, quando la sponda ha ceduto e i terreni posti a fianco si sono allagati e migliaia di giovani piantine sono state strappate, piegate, rotte al colletto, con danni immensi. Questo è uno dei tanti esempi della mancata manutenzione o, peggio, della cattiva realizzazione di opere "cerotto", come quelle che abbiamo visto in qualche fiume du

Dopo tre anni - le piogge di ieri

Qualche giorno fa ho scritto un paio di post nei quali pubblicavo le foto dei danni delle piogge alluvionali del 18 e 19 ottobre 2018. E' da tre anni che mi lamento della eccessiva, ed ormai insanabile inerzia della pubblica amministrazione nel realizzare tutte quelle opere a protezione della "cosa pubblica" e della "cosa provata", ma gli unici interventi che abbiamo visto sono stati effettuati quest'anno su ridottissime porzioni di fiumi; interventi, poi, realizzati male, malissimo, senza che siano stati ripristinate le sezioni originarie. Poi, vorrei segnalare a questi "soloni" che hanno progettato quei radi interventi che gli stessi realizzati "a tratti" non servono a un bel niente. Non solo: ogni intervento di pulizia di qualunque corso d'acqua va iniziato nella parte di quota più bassa, per poi risalire verso le zone di monte. Ed invece? Interventi fatti al centro di un fiume lungo decine di chilometri, vedasi quelli fatti sul Go

E le chiamano autostrade - chiude lo svincolo di Enna

  Autostrade, così si ostinano a chiamarle ancora le strade a doppia carreggiata e spartitraffico centrale, dove per quasi tutto il percorso ci sono interruzioni, cambi di corsie, restringimenti di corsie, e buche a volontà, giunti saltellanti a parte. E da domani chiude lo svincolo di Enna fino a luglio 2022, sempre che non succeda quanto succede allo svincolo di Bicocca della Tangenziale di Catania, chiuso ormai da quasi tre anni per realizzar una semplice rotatoria. E non ci credo che fra 70 parlamentari regionali, o dei deputati e senatori regionali non ci sia nessuno che non si accorge dello stato vergognoso delle nostre strade ed "autostrade"! I parlamentari europei? Non pervenuti! Nello dove sei che non ti vedo!

In ricordo di Vito Sardo - buon compleanno

Il blog oggi si ferma, come ogni 24 ottobre ormai da anni ed anni. Si ferma per ricordare il prof. dott. agr. Vito Sardo , nel giorno del suo compleanno. Oggi Vito Sardo avrebbe compiuto 86 anni e la "frattura" che ho avuto nel mio cuore quel 3 luglio del 2011, quando ci ha lasciato, non è mai guarita, nonostante i lunghi dieci anni già passati. Il mio pensiero a lui va ogni giorno, tutti i giorni; non c'è giorno che io non lo ricordi, dentro di me, ma anche e soprattutto agli altri, ai giovani agronomi, che non hanno avuto il piacere di conoscerlo, ma anche agli agricoltori, che lo conoscevano e che lo apprezzavano. Buon compleanno Vito, buon compleanno.

Le piogge di ieri

Nei prossimi giorni, come scrivevo ieri, sono previste piogge di forte intensità e ... purtroppo dopo tre anni dal 18/19 ottobre 2018 ... la situazione dei corsi d'acqua in tutta la Sicilia non è cambiata per nulla, tranne che per qualche intervento (fatto male, come documentato l'estate scorsa).Ieri sera piogge incessanti hanno causato allagamenti in varie zone della Sicilia: Palermo, Canicattì, Siracusa. La mappa delle piogge cumulate nelle ultime 24 ore mostra le zone interessate dai vari nubifragi.