Passa ai contenuti principali

Post

A19 - Catania - Palermo, l'autostrada che non c'è ...

Da domani chiude fino al 31 maggio (salvo proroghe) lo svincolo autostradale di Enna, costringendo tutti gli automobilisti, ma anche il trasporto merci, ad entrare ed uscire dallo svincolo di Mulinello, per e da Catania, o dallo svincolo di Caltanissetta, per e da Palermo. Giri folli, per tre mesi! Vero è che questa autostrada ha bisogno di una riqualificazione, che "sulla carta" dura da almeno vent'anni, visti i cantieri che hanno ormai raggiunto la maggiore età, ma vero è anche che è non si può chiudere coì uno svincolo, soprattutto nell'approssimarsi delle festività pasquali. E mentre si chiude lo svincolo di Enna, però, non si riaprono i "finti" cantieri, ovvero tutti quei "cantieri fantasma" posizionati da mesi, anni, lustri, decenni. Grazie (si fa per dire) ANAS!

Il ponte ... dei sospiri ... di Passo Martino

A due anni dalla sua chiusura totale, sono tornato sul luogo "del delitto", come si suol dire. Siamo sulla strada provinciale SP 69/II, che collega la Tangenziale di Catania alla s.s. 385 Catania - Caltagirone. La strada è stata chiusa per il ponte "non sicuro". Ad oggi, due anni dopo, la strada è sempre chiusa. Nessun intervento. Solo disagi per chi deve andare a Scordia o, comunque, raggiungere la s.s. 385. Non vedrà il ponte sullo stretto di Messina, ma non vedrò nemmeno questo, visto che per sistemare 70 metri di ponte sono già passati due anni e non se ne parla. Mah!  

Le piogge di questi giorni

Ancora qualche pioggia sulla nostra regione assetata. Pubblico le mappe delle piogge cumulate nelle ultime 24/48 ore e il meteogramma previsionale.  

Lo strano caso della TARI sulle case di campagna

E da un pò di tempo che volevo scrivere su questo strano fatto. Diversi comuni, cercando di far quadrare il proprio bilancio, cioè da qualche anno hanno iniziato a richiedere soldi, essenzialmente tasse, ai proprietari di case e fabbricati vari nelle campagne. E la richiesta non si ferma esclusivamente all'Imu sui fabbricati, che di fatto ormai non vengono più abitati, ma sono un residuo del passato, e fanno anche parte del paesaggio rurale. Il sfuggire all'Imu, infatti , moltissime case, moltissime masserie tipiche del nostro paesaggio siciliano vengono abbattute a colpi di escavatori, oppure ne viene distrutto il tetto, al fine di renderle collabenti e non pagare più l'Imu. Oltre a questo scempio che deriva da una politica fiscale cieca, i comuni si accaniscono sugli agricoltori richiedendo addirittura la Tari su questi immobili, con cifre che potrebbero essere definite "da rapina". Ma la Tari che viene richiesta ai comuni, mi chiedo e chiedo a chi legge quanto

Evoluzione meteo

Finalmente un pò di piogge sulla nostra regione. Nelle scorse ore la città di Castelvetrano è stata, addirittura, allagata in alcune aree. Temperature in calo e neve sull'Etna, anche se non in grande quantità. Nei prossimi giorni sono previste altre piogge, ma di minore entità. Resta l'enorme deficit idrico per la siccità 2023 ed inizio 2024. Sotto trovate la mappa delle piogge cumulate (SIAS) nelle ultime 24 ore.  

Lo strano caso di "AgriCat"

  Come sempre, quando si hanno danni nelle aziende agricole, anche per la siccità 2023 le aziende agricole hanno trasmesso agli Ispettorati Agricoltura le segnalazioni dei danni subìti. Per tutta risposta si sono visti recapitare una PEC nella quale veniva indicato che la segnalazione danni andava fatta solo ed esclusivamente sul portale AgriCat (www.fondoagricat.it). Oltre a ciò l'Assessorato Agricoltura il 21 febbraio scorso pubblicava sul proprio sito internet "Fondo AgriCat - Avviso denunce danni da siccità", e precisamente: Avviso Pubblico Denuncia di sinistro per danni alle produzioni agricole causate dalla siccità Si ricorda che la denuncia di sinistro per danni alle produzioni agricole causate dalla siccità deve essere presentata in forma telematica direttamente sul sito www.fondoagricat.it o sul portale www.sian.it Gli agricoltori (utenti qualificati SIAN), possono accedere alla Piattaforma My AgriCat in modo diretto o tramite i propri Centri di Assistenza Agrico

Sulla chiusura di Via Bummacaro

Questo video l'ho girato il 15 dicembre scorso. Siamo in Via Bummacaro, una strada che collega la rotatoria dell'Asse Attrezzato di Catania, all'altezza di contrada Bummacaro, fino alla strada provinciale SP 54, che da S. Giorgio va fino alla Tangenziale. Questa strada spesso viene usata per bypassare ingorghi ed incolonnamenti in Tangenziale, ma anche per "tagliare" da S. Giorgio fino all'aeroporto (alternative a parte). Era il 15 dicembre e la strada era così come la vedete nel video. Poi è peggiorata, ma ... anzichè eliminare l'enorme quantità di spazzatura e installare le telecamere ... qualche giorno fa è stata chiusa, non consentendo più, quindi, il passaggio veicolare ... Mah!