giovedì 24 aprile 2008

Ricettazione del rame rubato

Il collega dott. agr. Marcello Rao ha lasciato un commento al post del rame rubato, che pubblico qui, ed al quale rispondo.
Bentornato Corrado.
Ma tutto questo rame rubato...ci deve pur essere qualcuno che lo compra.
Non si può fare qualcosa per colpire i ricettatori?
Non si può fare in modo di impedire la commercializzazione di rame di incerta provenienza.
Rispondo:
La cosa è tanto facile quanto scema; infatti non la fanno.
Sembra che la volontà sia quella di lasciar sfogare nelle campagne la delinquenza, in modo da stare più tranquilli nelle città, e dare una impressione che tutto sia sotto controllo.
Invece non è così!
Manca la volontà di colpire e di reprimere.
La notte, la mattina presto ... nessuno presidia le strade.
Quando c'erano "i Vespri Siciliani" si stava meglio.
Perchè non riproporli?
Questi parlamentari siciliani della maggioranza, questi parlamentari fannulloni, almeno questo sanno chiederlo? Bastano due righe, non 30 pagine, due righe!!!

Nessun commento:

Posta un commento