domenica 8 giugno 2008

il tempo della trebbia

Come vedete il grano è pronto per essere trebbiato.
Il prezzo è diminuito, e come consigliavo giorni fa è il caso di stoccare il prodotto, per poi rivenderlo successivamente.
Fra qualche giorno rimarrà solo la paglia, che verrà disposta in "andane" e poi in balle o rotoballe.

5 commenti:

  1. QUOTAZIONI ANNO 2008 Catania

    04 GEN €/Q.le 41,75
    10 GEN €/Q.le 43,10
    17 GEN €/Q.le 44,40
    24 GEN €/Q.le 46,80
    31 GEN €/Q.le 47,40
    07 FEB €/Q.le 47,40
    14 FEB €/Q.le 47,80
    22 FEB €/Q.le 48,20
    28 FEB €/Q.le 48,75
    06 MAR €/Q.le 49,50
    13 MAR €/Q.le 49,50
    20 MAR €/Q.le 49,25
    27 MAR €/Q.le 49,00
    03 APR €/Q.le 48,25
    10 APR €/Q.le 48,24
    17 APR €/Q.le 46,25
    24 APR €/Q.le 44,40
    08 MAG €/Q.le 41,50
    15 MAG €/Q.le 41,60
    22 MAG €/Q.le 40,60
    29 MAG €/Q.le 37,80
    05 GIU €/Q.le 33,00

    Secondo voi il prezzo del pane e della pasta è diminuito? Allora chi ci guadagnerà dalla diminuzione del prezzo del grano ' Sicuramente non l'agricoltore ma i commercianti. Non svendete i vostri preziosi prodotti , in giro per l'italia la qualità è scadente a causa del cattivo tempo( piogge persistenti degli ultimi giorni) in puglia a causa della siccità le quantità sono basse. Perciò ci si aspettano prezzi alti da settembre in poi. Chi vivrà vedrà...Mi ringraziete per questo consiglio

    RispondiElimina
  2. Il problema e' come stoccarlo. So, da ricerche fatte, che si usano dei concianti ma il problema e' avere il locale adatto affinche' il grano trebbiato non diventi solo cibo per topi. Avete dei consigli in merito? A me hanno dato €0.30 kg ma io ho rifiutato e cosi prima di giovedi( girono in cui comincero' la trebbiatura)dovro' decidere....percio' aspetto con cortesia un vostro consiglio...grazie:
    saluti...salvo furno'

    RispondiElimina
  3. Sig. Salvo , i consigli che gli posso dare sono:
    1) il grano non deve avere un'umidità superiore al 12,5%;
    2)il locale deve essere ben arieggiato , pulito e non umido;
    3)i prodotti che si possono usare sono specifici per la conservazione dei cereali a base di deltametrina o di clorpirifos metil ( si rivolga al suo agronomo o al suo rivenditore di prodotti ), però bisogna fare attenzione alle dosi e all'intervallo di sicurezza che è di 42 giorni prima di immetterlo al consumo.
    4) per i topi ci sono le esche avvelenate possibilmente da usare prima di mettere dentro il grano.
    Poi può dire al commerciante che il prodotto lo consegna in conto deposito con prezzo da concordare fra 2-3 mesi , di solito questa forma la usano le cooperative e i consorzi agrari, ma con carenza di prodotto anche i commercianti si adeguano.
    Il prezzo che gli offrono è una miseria ,al massimo fra 8-10 giorni ci saranno le quotazioni ufficiali dei mercati più rappresentativi per il grano duro del centro su che sono Foggia e Bari e vedrà che saranno molto più alti.
    Dr Agr. Vincenzo Rota

    RispondiElimina
  4. Roma, 8 giu.- (Adnkronos) - La primavera 2008 si classifica tra le più piovose degli ultimi due secoli con il 35 per cento di precipitazioni in più rispetto alla media del periodo 1961 - 1990, che i climatologi prendono a riferimento. E' quanto afferma la Coldiretti sulla base dei dati preliminari dell''Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna (Isac-Cnr), che posizionano la primavera 2008 al diciottesimo posto tra quelle più piovose e al diciassettesimo posto tra quelle più fredde a partire dal 1800, anno in cui sono cominciate le rilevazioni. Il lago di Garda a Peschiera e il lago di Iseo a Sarnico si trovano - riferisce la Coldiretti - ad una altezza idrometrica di soli dieci centimetri al di sotto del massimo storico del periodo che è distante di 50 centimetri per il lago Maggiore a Sesto Calende, mentre quello di Como a Melgrade è sui valori medi. ''Un effetto della maggiore piovosità soprattutto al Nord che - sottolinea la Coldiretti - è confermata dalle manifestazioni temporalesche che si sono verificate e che sembrano essere destinate a durare per qualche giorno. Dopo che la primavera del 2007 si era classificata come la più calda degli ultimi due secoli, l'andamento del 2008 mette in evidenza come il cambiamento climatico in atto favorisca una forte variabilità''.

    Che effetto avrà questa situazione sui prezzi dei prodotti agricoli? Meditate gente ...meditate.

    RispondiElimina
  5. Egr. Dott. Rota,
    la ringrazio per la sua puntuale risposta. E' vero , e' propio una miseria ed e' per questo che dovro' trovare il modo di ammassarlo pur essendo una quantita' piccola ( circa 2.5 vagoni). ma , in verita' mi sono stancato di essere dissanguato per colpa di quattro sanzali che speculano su tutto e su tutti.
    Mi sono messo in testa di ripianare, per quel che e' possibile, la grossa passivita' di incasso della vendita degli agrumi della campagna appena conclusa.
    saluti...salvo furno'.

    RispondiElimina