lunedì 28 luglio 2008

giornalista o assenteista?

Ieri sul quotidiano "IL GIORNALE" un articolo di Salvatore Scarpino mi ha fatto inorridire!
Questo ignorante giornalista spara a zero sui rimborsi di calamità naturali che pesantemente annientano il lavoro di un anno di tutti noi agricoltori.
Questo ignorante giornalista mentre sparava a zero su tutti noi, calpestando ogni legge, ogni aspettativa, ogni ... "pianto" dopo le calamità naturali, risarcite da una legge emanata appositamente, non si accorgeva che molti dei deputati di AN, un conterraneo in testa, è un allegro assenteista della Camera dei Deputati, un assenteista che percepisce da anni lo stipendio senza produrre, un assenteista che nemmeno si vergogna per le strade della sua città in provincia di Catania.
Questo ignorante giornalista, però, non si è accorto che quando ci sono calamità naturali nel nord-est .... nessuno si lamenta, e che se non piove per un mese ... subito si corre ai ripari.
Qui da noi, caro giornalista e caro assenteista, non piove da marzo! Stiamo forse facendo tutto il baccano che fanno al nord? No, siamo composti, ci adeguiamo, e soffriamo.
Ma soffriamo di più leggendo le sciocchezze di un giornalista ignorante, che nemmeno si accorge che quando le aziende industriali del nord invocano la cassa integrazione il governo paga, ma si lamenta in prima pagina quando gli agricoltori dopo anni ricevono un ristoro.
Eh si! Dopo anni, perchè il giornalista ignorante non sa nemmeno che avremo entro natale i soldi della siccità del 2001! Il giornalista ignorante non sa che con le tremende gelate del febbraio 2008 non solo è andata perduta la produzione in corso, ma anche quella futura.
Caro giornalista ignorante ... cerca di richiamare l'assenteista del partito a cui fa capo il tuo quotidiano, che ci fai più figura!

5 commenti:

  1. bravo Vigo! Avevo notato anch'io quell' articolo...
    Sarebbe il caso di inviare al direttore de il Giornale una nota di protesta ?? Personalmente, ritengo proprio di si...
    Qualcuno direbbe che non serve a niente.. io non credo che sia così.

    RispondiElimina
  2. Complimenti Corrado, per aver scovato questa indecenza!

    Piuttosto che fare articoli SERI sullo stato dell'agricoltura siciliana, sui problemi che quotidianamente affrontiamo, viene pubblicata questa robaccia. la solita (dis)informazione italiana...

    Delfo Fusillo

    RispondiElimina
  3. ho scritto al direttore de IL GIORNALE, e vediamo cosa mi risponde.
    Ho anche scritto a LA SICILIA; e vediamo se questo pezzo "passa la censura" che ormai mi avvolge da tempo!

    RispondiElimina
  4. L'Egregio giornalista non ha tutti i torti anche se uno, almeno uno, è egli stesso a sottolinearlo: è rimasto calabrese in Calabria solo fino alla maggiore età; adesso è un calabrese altrove che può regalarsi il lusso di parlare di tutto, ad esempio: calamità naturali, magistratura, emigrazione, pontesullostretto, rivisitazionedelfascismo, etcetera.
    Però è altrove, appunto e magari non ha mai condotto una azienda agricola e magari è canvinto che un chilo di parole valgano più di un chilo di limoni!
    Personalmente, l'egregio giornalista mi da l'impressione non già di un tuttologo bensì di un TROPPOLOGO, proprio come gran parte dei giornalisti-editorialisti,opinionisti (pressappochisti e qualunquisti) che sguazzano nella cloaca mediatica del ns. Paese (sia che lo siguardi da dx che da sx).
    Un saluto siccitoso.
    Brancolatore

    RispondiElimina
  5. 1.Ma perchè vi ostinate a comprare "il giornale" o certa stampa che si sa è pagata dai Politici!!!!
    2.Si sa che certi giornalisti sono ignoranti ma scrivono perchè raccomandati!!!
    3...mi piace osservare le Contraddizioni e le incoerenze tipiche Italiane!ecco un altro esempio...meditate gente meditate!
    4.Bravo Vigo non ti conosco ma seguo il tuo Blog

    RispondiElimina