venerdì 29 agosto 2008

povero almirante

Il Presidente della Camera Gianfranco Fini finisce nella bufera per essersi immerso in acque vietate al largo dell'isola di Giannutri (Grosseto). Poi cerca di riparare dicendosi disposto di pagare la multa. Ma non basta: intanto l'immersione l'ha fatta. Come dire: "vado in controsenso, e poi pago la multa". Povero Giorgio Almirante. Se potesse vedere che hanno fatto del suo partito; come molti giovani deputati e militanti di AN sono solo dei fannulloni aggrappati al vento del comando, o peggio dei finti condottieri che pontificano emettendo anche poderose"bolle papali" (che si rivelano del tutto inutili ed anche dannose). Povero Giorgio Almirante, che della signorilità aveva fatto un baluardo, così come pure della coerenza del suo partito.

3 commenti:

  1. Quello che mi dispiace è stato l'utilizzo di un mezzo dei vigili del fuoco e cosa succederà all'ignaro comandante del natante,a parte la contravvenzione allo sprovveduto ...

    RispondiElimina
  2. Come Re Silvio prestò il fianco
    pel Vice Re Suo Dell'Utri
    così il Principe Gianfranco
    le Sue terga offrì a Giannutri.


    Poesia di me medesimo.
    Copiraitt 2008.

    Brancolatore

    RispondiElimina
  3. Attento, cerca di avere informazioni più esatte. Pare che il nostro presidente della Camera in compagnia della sua bella si sia immerso utilizzando un'imbarcazione della Guardia di Finanza. Il fatto è grave e potrà suscitare reazioni sgradevoli per il nostro politico, ormai sfiorito e decadente.A proposito dove si trova la Santanchè? Mi piace questa donna anche perchè è disposta a reagire su tutto e contro tutti.

    RispondiElimina