venerdì 19 settembre 2008

registro di campagna

Ecco un bell'esempio relativo alla tracciabilità ed ai registri dei trattamenti tanto decantati anche dalla DIA!
Cosa mangeranno i poveri consumatori?
Quale miscela è inserita in questo vigneto?
Meno male che San Pietro ascolterà chi muore dopo aver toccato l'uva!

2 commenti:

  1. ..l'ho fotografato qualche settimana fa.. e non c'era manco un 'coccio di racina' probabilmente nessuno ha creduto al cartello.

    RispondiElimina
  2. Io penserebbi che trattasi di acrigoltore estraniero datosi che conosce l'ingrese e il tedesco ma non li taliano ....

    Un saluto 'taliano.
    Brancolatore

    RispondiElimina