sabato 13 giugno 2009

Tristezza degli agrumi

La diffusione della tristeza (CTV) è maggiore di quanto si pensi. Spesso i ceppi virali sono quelli blandi, ma la malattia è presente in alcune aree in maniera vistosa. L'unico modo di combatterla, ahimè, è quello di reimpiantare con portainnesti resistenti, come il Citrange Troyer o il Citrange Carrizo, che però limitano le possibilità di coltivazione degli agrumi. La foto ritrae un citrange carrizo: sono assai evidenti le "colonne" tipiche di questo portainnesto. Innanzi tutto i terreni in cui utilizzarli non sono tutti; quelli calcarei o con ristagni idrici sono da sconsigliare. Poi gli eventuali reinnesti: in questo caso bisogna utilizzare marze esenti da virosi, oppure da clone nucellare. Si perde così quella importante opera fatta dagli agrumicoltori: la selezione in campo dei cloni migliori! Ahh quanto era bello l'arancio amaro come portainnesto: era un jolly vincente!

2 commenti:

  1. Caro il mio Corrado non giudico.... aspetto?

    RispondiElimina
  2. L'arancio Amaro è il moglior portainnesto esistente, il problema è che rispetto al carrizo o altri non spinge tanto!

    Alessandro

    RispondiElimina