martedì 28 luglio 2009

Superenalotto assicurato per tutti gli agricoltori!

Evviva il nuovo Assessore on.le Michele Cimino. Nemmeno in un mese dal suo insediamento ha promosso il SUPERENALOTTO AUTOMATICO per tutte le aziende agricole Siciliane. Leggete cosa scrive sul sito Istituzionale dell'Assessorato:
"Gli aiuti saranno erogati sotto forma di contributo in conto capitale per un importo massimo di 3 milioni di euro per anno e per azienda, anche nel caso in cui il beneficiario partecipi a più sistemi di qualità." Complimenti ... intanto vado a cambiarmi la macchina, poi rifaccio la mia azienda agricola, un viaggetto di un mese, poi ancora rimetto in sesto la casa, acquisto anche terreni, case e botteghe. Ogni anno riceverò 3.000.000,00 di euro ... che bello!!!! Purtroppo ci sono solo 13 milioni di euro a disposizione: solo 4 pratiche andranno in porto!!!! Scusate, ma ... mi devo sbrigare!!!!
Grazie Assessore. Ne terrò conto nella pagella!!!!
In che mani siamo.......

7 commenti:

  1. per.agr. Cultraro Francesco: in mani di nessuno....................come si dice aiutati ca diu t'aiuta!!

    RispondiElimina
  2. Caro Corrado, forse abbiamo trovato LEONTINI BIS?

    RispondiElimina
  3. Una grande castroneria del novello Assessore Cimino,dovuta ai suoi collaboratori.

    Con quattro (4) pratiche apre e chiude un Bando,utilizzando l'intero impegno finanziario (vedi Misura 132 - PSR 2007/2013).

    Siamo veramente nelle mani di nessuno o meglio di persone pagate a 10.000,00 euro al mese... per essere presi in giro.

    Caro Assessore quale meritocrazia,quale innovazione,vuole portare all'Assessorato,forse solamente lo trick-or-treat di Halloween.

    Si sbrighi all'annunciata nuova compagine di “governance”,negli Uffici centrali e periferici !

    RispondiElimina
  4. Ma questi non sono aiuti di Stato?

    RispondiElimina
  5. YAHUUUUUUUUU!!! EVVAII!!!

    RispondiElimina
  6. Oddio, agli esami di abilitazione oggi si faceva strage di agronomi che avevano fatto anche piccoli errori e all'assessorato all'agricoltura c'è uno che non distingue un anguria da un cavolo. A che serve essere selettivi nei confronti degli agronomi se poi di agricoltura se ne occupano gli altri?
    Nobody hands dear Corrado!

    RispondiElimina
  7. max 3.000.000,00 (tremilioni) euro/azienda per anno, anzichè max 3.000,00 (tremila) euro/azienda per anno come in effetti è, non è cosa da poco. Però c'è da sottolineare che questi errori non sono catalogabili come "errori di copia ed incolla", come ahimè quelli che hanno portato miseramente la Sicilia e Bartolo Sammartano (oggi capo dell'ispettorato agrario di Palermo) su Striscia La Notizia,smascherando il fatto che qualche superconsulente dell'assessorato, aiutato da qualche superfunzionario dell'assessorato, guadagnano facendo studi di fattibilità copiando e incollando quello che scrivono i superconsulenti di altre regioni come Veneto, Emilia, ecc. Purtroppo talmente sono indaffarati e pieni di incarichi, che non hanno neanche il tempo di rileggere quello che copiano dagli altri lavori presentati.

    Pazienza, "più buio di mezzanotte non più fare"..... come dicono gli inglesi.....

    RispondiElimina