Passa ai contenuti principali

La marcia su Roma

1

In questi giorni una carovana di trattori sta marciando su Roma. La carovana ha avuto inizio in Sicilia, e la Calabria si è associata. La marcia su Roma non è solo una protesta “visibile”, ma è una doppia protesta. Vi siete chiesti perchè su Roma e non su Palermo? La risposta è ovvia: ma con chi parlano a Palermo? Con l’Avvocato???? Bahhh. Meglio andare dal Ministro Luca Zaia. Nonostante tutto mi sembra molto meglio! Almeno per la sua “terra” sta facendo un ottimo lavoro, innegabile ammetterlo!

Commenti

  1. che era tempo perso,già lo avevo preannunciato...oggi in televisione manco ne hanno parlato, dopo giorni passati sul trattore per andare a Roma...maaa!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.