Passa ai contenuti principali

Un’altra stellina al blog


Che bello! All’Assessorato si leggono il blog, e l’ho già dimostrato abbondantemente.
Il blog funziona, eccome!
Oggi aggiungiamo un’altra stellina al blog!
Dopo la segnalazione dell’errore, fatta col post precedente, l’Amministrazione ha posto rimedio: ha modificato la data di scadenza della 3° sottofase.
A quante “stelline” siamo arrivati?Senza titolo 1

Commenti

  1. Mi scusi Dottore Vigo, ma la domanda nasce spontanea: perchè ci sono persone pagate 300.000 euro all'anno che per fare bene il loro lavoro devono guardare il suo blog? A questo punto perchè non va lei al posto di penna veloce? Almeno così il 27 lo stipendio lo ritirerebbe una persona competente...

    RispondiElimina
  2. Non mi vogliono, ma forse io non andrei. Mi chiuderebbero la bocca. Ancora non l'ha potuto fare nessuno.
    E questo non ha prezzo!

    RispondiElimina
  3. Lei non potrà mai andarci. Perchè come me è nato libero, amante della natura, degli spazi sconfinati. E' nato per progettare, per creare, per aiutare gli altri nel loro lavoro.
    E' nato agronomo. E non succhiainchiostro da scrivania.
    E se per fare degnamente il nostro lavoro, che nessuno ci ha regalato come ad altri, che dobbiamo cercarci e crearci ogni giorno non in uno squallido ufficio ma in tutta la nostra bella sicilia ed anche oltre , dobbiamo scontrarci quotidianamente con le corbellerie propinateci dai burocrati di turno siamo pronti a farlo, in nostra difesa e a difesa delle categorie che "rappresentiamo". Gente che lavora 635 giorni l'anno dall'alba all'aurora. Che provi il direttore generale barresi a lavorare in una azienda zootecnica, o nelle serre, o in una azienda apicola, o in una frutticola, orticola. Vada lei e tutti i suoi sottoposti in campagna, dall'altra parte del coltello. Si accorgerà che qualsiasi movimento inconsulto di chi ha il manico in mano provoca degli squarci tremendamente profondi e difficilmente guaribili in chi ha la lama prenennemente conficcata nel cuore.

    RispondiElimina
  4. L'ho sempre detto..regaliamo a tutti questi burocrati una montagna di stivali, anzi..scarichiamo un ribaltabile a tre assi pieno di stivali davanti la sede dell' Assessorato. Io sono pronto ad autotassarmi per far fronte alle spese.

    Anzi,ripensandoci forse è meglio non perdere tempo:dovremmo pure spiegargli come infilarli!Per chi non è pratico, è facile confondere il destro con il sinistro, e chi è abituata ad andare in ufficio con i tacchi a spillo (l' assessorato è pieno di impiegate!)incontrerebbe difficoltà insormontabili!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.