Passa ai contenuti principali

Semplici interrogativi

Ricevo e pubblico
Egregio dottore Vigo,
sono un agricoltore che ha conferito le arance al bando farsa come lo chiama lei.
Non ho visto un centesimo,ma ho anticipato molti euro per conferire le arance.
Quando potrò vedere,secondo lei,qualcosa?
Che mi dice delle gelate del 2008.Agli ispettorati non sanno nulla.
Grazie tante per la risposta.
P.F.
Caro P.F.,
innanzi tutto, come ho più volte scritto vorrei ribadire l'inutilità (soprattutto perchè tardiva) del bando-farsa arance. Si è rivelato un boomerang per tutti! Ahimè è stato concepito, scritto ed attuato da chi non è addentro al comparto. Quindi? Si fanno solo cose approssimative e dannose.
Le gelate? Behhhh ci approssimiamo all'anno esatto ... da quando la dott.ssa Barresi mi promise che si sarebbe tutto risolto in due-tre giorni!
Che abbiano prorogato anche questo pagamento ... o che si siano accorti che "non è pertinente"?
Tempi duri ci aspettano, durissimi per colpa di chi "rema contro" e lo fa in grande stile!

Commenti

  1. Bisogna organizzare una " rivolta siciliana". Tutto , dalle nostre parti, è precario e difficile. Tutto è primitivo. Siamo molto vicini ai Valloni del Belgio.Abbiamo la presunzione di essere civili , moderni e attrezzati economicamente. Siamo invece poveri, privi di spirito organizzativo e affetti da una strana forma di parassitismo.Cosa fare?Per il che fare ci vuole solo un rimedio: la rivolta.

    RispondiElimina
  2. FabrizioLaCarrubba18 giugno 2010 07:52

    Pensieri rivoluzionari ma... pertinenti e fondati sulla realtà dei fatti!
    Tuttavia...Avvocato, non si illuda: siamo una comunità da salsiccia e pane condito. Solo la fame, o il reale rischio di non.. mangiare può indurre un popolo come il nostro alla rivolta contro gli oppressori (di ogni ordine e grado). Dato che, chi poco e chi tanto, tutti mangiamo (e non solo roba commestibile)la tanto agognata rivolta, probabilmente, non la vedremo mai.

    RispondiElimina
  3. oggi 18/06/10 concordo con La Carrubba.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.