Passa ai contenuti principali

Lo scempio (o il cimitero)

Il Punteruolo Rosso ha fatto un vero scempio in tutta la nostra Regione.
A poco o a nulla sono serviti i costosi interventi messi in atto dai privati.
Le palme sono state "azzerate".
Ma ecco cosa ho trovato ieri pomeriggio a Catania, in Via Mantova: un cimitero di resti di palma: un quantitativo rilevante ... anche pezzi di tronchi, lasciati a marcire, o in attesa di un incendio ... o di un funerale ...

Commenti

  1. fino a qualche mese fa, ho visto nei comuni di Alcamo e Gibellina viali adornati con belle ed ottime palme ai lati.
    A Palermo stesso, in mezzo a tanta devastazione di palme pubbliche, molte ville private con grandi giardini conservano
    splendidi esemplari di palme,

    http://www.corriere.it/cronache/09_marzo_05/giardiniere_conte_palme_cavallaro_9e198730-0952-11de-84bf-00144f02aabc.shtml

    Sicuro che nulla si poteva fare?

    Certo adottare le trappole non è risultato particolarmente efficace.
    http://www.rosalio.it/2009/03/16/adotta-una-trappola-contro-il-punteruolo-rosso/

    Le mie poche palme resistono indomite come giapponesi nelle isole del Pacifico, almeno sinora.

    RispondiElimina
  2. Si palme (canariensis) che resistono ce ne sono diverse ma comunque un numero irrilevante difronte alla devastazione in atto.
    Cancellata dalla faccia della sicilia la canariensis? passerà ad altre palme. A ficarazzi di acicastello già due washingtonie colpite e affondate.
    Non ho parlato con il proprietario (posso sempre chiedere) ma prima di abbatterle sono state un periodo con la cima coperta con un telo di plastica quindi molto probabilmente si trattava del punteruolo.

    RispondiElimina
  3. ma il decreto di lotta obbligatoria non impone la distruzione del materiale infetto?
    lo so è una domanda retorica

    RispondiElimina
  4. ho visto e poi ucciso nel mio studio un punteruolo rosso. Era accanto ad una pila di giornali. Di chi la responsabilità per tanto rovina? Come faccio a salvare la mia Washingtonia da questo meraviglioso scarafaggio?Chi lo ha fatto emigrare dall'africa? Forse i Faro che di palme hanno riempito l'isola?Da dove viene questo meraviglioso insetto?

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...