Passa ai contenuti principali

Notizie EPAP

Ricevo dal dott. geol. Giovanni Ventura Bordenca e pubblico.
Egregio Corrado,
invio per il tuo blog le ultime notizie EPAP.
Cordialità,
Giovanni Ventura Bordenca
Sindacato Geologi
L’EPAP USA IL PUGNO DURO CON GLI ISCRITTI
E’ questo, infatti, il senso del Comunicato EPAP apparso sul sito dell’Ente il 14/09/2011 con il quale informa gli iscritti di avere stipulato una convenzione con Equitalia per il recupero coattivo, attraverso cartelle esattoriali, dei crediti contributivi ovvero dei contributi non versati. Per gli iscritti, purtroppo, non è una bella notizia sia perché la convenzione stipulata proprio con Equitalia, nota per alcuni metodi di recupero piuttosto discutibili, non promette nulla di buono, sia perché pensiamo che avviare procedure di recupero, seppur necessarie, in un periodo di crisi così drammatico, ci sembra, al momento, inopportuno.
Forse, a parere del Sindacato, sarebbe stato meglio differire le procedure in un momento economicamente migliore avviando e proponendo, nel contempo, iniziative di recupero meno traumatiche e più rispondenti alle scarse risorse economiche degli iscritti.

Commenti

  1. Sarebbe il colmo...

    ma c'era proprio bisogno dell'EPAP?

    perchè con il mio lavoro non posso pensare di essere io a costruirmi una "pensione"?

    perchè ancora non si è fatto nulla per punire chi "dimostrando poca attenzione" ha permesso che si bruciassero i nostri soldi?

    Perchè non si pensa di abolire l'EPAP (tanto prima non c'era)?

    Secondo me è stato solo creato un altro stipendificio (per pochi eletti) fatto di palazzoni riempiti da persone che tutto fanno (ed è stato dimostrato), tranne che i nostri interessi.

    DEL RESTO, AI GIORNI NOSTRI CHI, ( TRA 30 e 40 ANNI), PENSA CHE UN GIORNO ARRIVERA' ALLA PENSIONE?

    e sopratutto per ricavare cosa?

    Scusatemi per lo sfogo.
    Saluti.

    RispondiElimina
  2. Ancora una volta dobbiamo subire passivamente i sorprusi di chi ha il coltello dalla parte del manico.
    Loro hanno dilapidato ingenti somme con investimenti sbagliati e ora chiamano noi per risanare il debito.
    Ma poi questa caxxo di Epap la dobbiamo pagare per forza?
    Non posso pensare io alla mia pensione?
    Dobbiamo per forza mantenere questi sbafasoldi ad ufo?
    E gli ordini come si pongono?

    RispondiElimina
  3. Mi permetto di fare presente che Equitalia non opera in Sicilia in quanto nella ns. Regione a riscuotere i "crediti" provvede "Riscossioni Sicilia SpA", (60% Regione e 40% Agenzia Entrate). Sarebbe interessante verificare cosa hanno escogitato (mi sembra il verbo più idoneo) in questo caso particolare.

    RispondiElimina
  4. A voi cari colleghi non vi sembra strano che ogni anno, pagando in regola ed entro i termini, c'è sempre la mora da pagare.
    Cosa deve pensare un contribuente?

    RispondiElimina
  5. Pensione o sistema "previdenziale" per gli imprevidenti.
    Anonimo dice "ma non posso far da solo?". Si certo, e faresti FACILMENTE meglio.
    Purtroppo però è evidente che la maggioranza delle persone non è affatto "previdente" e finirebbe per non fare nulla e al contrario aumentare il numero di Iphone (non sia mai si perdano la serie 5 postuma).
    Tutto sarebbe piuttosto coerente se riconosciuta l'impossibilità dell"autogoverno" lo Stato si preoccupasse di proibire il gioco d'azzardo (come era fino a non molto tempo fa), di disincentivare/proibire il ricorso all'Usura, nelle sue varie forme mutuii e finanziarie varie inclusi (diventata prassi mondiale per consentire ingigantimenti aziendali agli amici e ingigantimenti consumistici a tutti gli altri, ricordo che l'usura è vietata finanche nell'antico testamento visto che per conoscerne gli effetti nefasti non era certo necessaria la crisi del 2008 o quella del 2011), di trovare un modalità di selezione del governo che non basata sulle scelte di una moltitudine riconosciuta incapace finanche di governare se stessa.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.