Passa ai contenuti principali

Frutta a "km 0" ... a "km 12.000"!

 E' in corso un vero e proprio assalto da tutto il mondo attraverso la GDO.
Ieri ne ho viste "di tutti i colori".
Abbiamo produzioni, e non parlo solo di agrumi (che mi stanno tanto a cuore), ma un pò di tutto, che stentano ad essere vendute ed i produttori siciliani, ed anche quelli del resto d'Italia, sono in vero affanno.
Parlo delle arance che arrivano dalla Spagna vendute alla METRO, che ricordo essere a Misterbianco e quindi a pochissimi chilometri dalla zona di produzione di arance.
Continuo con pere provenienti dal Cile, ma nelle celle frigorifere Emiliane ce ne sono di invendute tantissime.


Continuo con i pompelmi rosa ... provenienti da Cipro ...
Queste foto, invece, si riferiscono alla catena ARD Discount, che "dovrebbe" vendere prodotti a basso prezzo, ma ... ecco che si trovano pere del Cile alla "modica" cifra di € 3,79/chilo e pere del sud Africa alla "modica" cifra di € 3,49/chilo. Le pere dell'Argentina hanno anch'esse un prezzo elevato ... di € 2,49/chilo.

Mi domando ... la frutta a "km 0"?
Mi domando ... quanto viene pagata questa frutta a i produttori Cileni, Argentini e Sudafricani?
Mi domando: è giusto vendere a questi prezzi (che considero elevatissimi) frutta nei supermercati di "fascia popolare"?
Mi domando: fino a quando i produttori, tutti, potranno sopportare ciò?
Ed in ultimo: posso comprendere che la GDO debba trarre dei profitti, e che quindi acquisti prodotti dove li producono in palese concorrenza sleale, ma a questi prezzi ... non mi pare che ciò possa dare "beneficio" al consumatore; mi sembra, invece, che qui si "giochi" al massacro ... per trarre profitti davvero ingiustificabili!




Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...