Passa ai contenuti principali

Storie di ordinaria burocrazia 2°

Ieri mattina, dopo aver pubblicato il post "Storie di ordinaria burocrazia", ho inviato una email all'Assessore all'Agricoltura dott. agr. Dario Cartabellotta, al Dirigente Generale dell'Assessorato dott. agr. Rosaria Barresi, al Capo dell'Ispettorato di Catania dott. agr. Alfredo Alessandra, alla Federazione Regionale degli Agronomi e a tutti i Presidenti degli Ordini Provinciali degli Agronomi e Forestali, email che pubblico qui sotto.

Domani, invece, pubblico alcuni commenti di colleghi di altre province, perchè, evidentemente, la problematica non investe solo un CAA, solo alcuni colleghi, ma tutta la nostra Regione.

Caro Dario,
Ti giro una mail che è stata inviata al dott. Riggio da parte di Agata Giannitto, una responsabile CAA, relativa ad una spinosa questione che sta emergendo in questi giorni sul bando Misura 214.
Questa questione mi è stata sollevata da tanti colleghi e l'unica cosa che posso fare, oltre a renderla pubblica, è quella di segnalartela.
Al pari della lettera della Giannitto, renderò pubblica domani anche questa mia a te e alla dott.ssa Barresi, email che come vedi viene mandata in copia a tutti gli Ordini degli Agronomi della nostra Regione ed alla Federazione Regionale.

Il sistema utilizzato per la gestione dei bandi, oltre che a farci produrre tonnellate di carte, si sta autoavviluppando e tutto fa anzichè accelerare la spesa (per l'Amministrazione) ed allontanare gli agricoltori.

In tutto ciò l'interfaccia fra l'Amminsitrazione e l'agricoltore siamo noi, che veniamo investiti di insulti (che ovviamente prontamente giriamo all'Amministrazione).

Se la prossima programmazione sarà come quella passata ... forse è meglio lasciare stare, e spalmare "ad ettaro" tutti i soldi che arrivano ... tanto ... aspettiamo ancora dopo ben cinque anni il saldo delle gelate, dopo un anno e mezzo la declaratoria siccità del 2012 che scandalosamente non è stata riconosciuta, la declaratoria della cenere dell'etna del 2002 (sì del 2002!!!), quella nella zona jonica del 2013, i soldi della potatura straordinaria delle gelate agli agrumeti del 2001/2002, dirottate da Leontini nel 2006 per rimborsi nella zona del suo bacino elettorale, però saremo fieri di produrre Metafert a piè sospinto! Una delle eccelse corbellerie (per dirla pulita) che dovrebbe finire nel Guinness dei Primati ...

Sappi che gli agricoltori non fanno più nemmeno la segnalazione dei danni, tanto sono sfiduciati, per non spendere una ventina di euro di raccomandate!

Qualche giorno fa uno dei tanti agricoltori che incontro per lavoro mi ha detto (lo scrivo in italiano) "ma che deve fare questo assessore col born in sicily, se poi qui non sanno nemmeno cosa facciamo" ... e la dice lunga di come l'Amministrazione è lontana dai campi ... e (ribadisco) l'interfaccia siamo noi che viviamo i campi ...

Ciao
Corrado

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC 2018

Maggio, e poi giugno. Ed entro fine giugno andrebbero pagati tutti i premi PAC, mentre c'è ancora chi attende l'acconto, ed infatti continuo a ricevere messaggi da agricoltori da mezza Italia. Rifaccio questo post per dare la possibilità ai lettori del blog di continuare a scambiarsi informazioni.