lunedì 27 gennaio 2014

Pagamento AGEA - lettere

Ricevo da "mimmo70" un assiduo lettore del blog dell'Abruzzo, e publbico.

Egregio,dott.Vigo,
sono Mimmo, da un po di tempo seguo il suo blog,in particolare,il post sul pagamento Agea -tutti quegli interventi,da ogni parte d'Italia, dicono che ci sono tante aziende e famiglie che stanno aspettando quei soldi come manna dal cielo; è vero che Agea si riserva di pagarci entro il 30 giugno ma è anche vero che in un momento come questo, con le difficoltà che le aziende agricole stanno attraversando ci vorrebbe un po più di serietà e di trasparenza nel gestire questa situazione.
Io nel scriverle, le chiedo il permesso di scrivere qualcosa sulla situazione inserendo una iniziativa alla quale chi desidera aderire potrà farlo- una breve introduzione e poi la email e gli indirizzi (per chi vorrebbe scrivere) di AGEA e,MIPAAF - e poi sempre col suo aiuto una lettera aperta a Ciolos, dove chiedere il suo intervento per fare chiarezza su questa annosa questione.
Io, come tanti altri, siamo orfani di granoduro,si è preso una pausa di riflessione, e per l'occasione ci rivolgiamo a lei.

distinti saluti Mimmo

10 commenti:

  1. é UNA vergogna!!!!! ci sono regioni come la Lombardia il piemonte l emilia e il lazio, la toscana che già liquidato gli anticipici del contributo PAC 2013 gia a luglio, e cmq hanno provveduto a erogare i saldi ben prima dei limiti fissati dalla legge e dai regolamenti comunitari a riguardo, ovvero il 16 ottobre per gli anticipi e il 31 dicembre di ogni anno per i saldi!!! In calabria la situazione è concretamente inaccettabile....L ARCEA, OVVERO AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA DELLA REGIONE CALABRIA ,da quando gestisce i pagamenti inveci della AGEA ,agenzia nazionale per erogazioni in agricoltura, non ha mai, ripeto mai rispettato queste tempistiche! ma l annualità 2013 è andata oltre ogni limite di inaccettabilità!!! IN UNA REGIONE AFFAMATA DI REDDITI E DI SOSTEGNI,COME LA REGIONE CALABRIA, VESSATA DALLE MAFIE E DALLO STASTO, DOVE IL LAVORO AGRICOLO RAPPRESENTA UNA DELLE POCHE CONCRETE POSSIBILITà DI SOSTENTAMENTO E DI CRESCITA E SVILUPPO, L EROGAZIONE PUNTUALE DEL CONTRIBUTO DI SOSTEGNO AL REDDITO AGRICOLO ,PAC, SI RENDE NON NECESSARIA, MA INDISPENSABILE!!! IMPRENDITORI AGRICOLI ATTENDONO DI RICEVERE IL PAGAMENTO DELLE QUAOTE PAC PER POTER ONORARE GLI IMPEGNI ASSUNTI, PAGARE LE TASSE, GLI SITPENDI E I SALARI, I CONTRIBUTI PER I DIPENDENTI E GLIU OPERATORI DEL SETTEORE,E IN MOLTI CASI LI ASPETTANO PER POTER SOPRAVVIVVERE LORO STESSI E LE LORO FAMIGLIE!!!!! IN PIU' COME SE NON BASTASSE L ARRETRATEZZA DELLA ECONOMIA CALABRESE E LA CRISI ECONOMICA FININZIARIA CHE DA ANNI ATTANAGLIA L ITALIA TUTTA E IL SUD E LA CALABRIA IN PARTICOLARE, ANCHE LE CONDIZIONI METEO E LA NATURA GEOLOGICA DEL TERRITORIO HANNO MESSO ANCOR DI PIU' IN DIFFICOLTA',IN GINOCCHIO,GLI AGRICOLTORI CALABRESI, GRANDINATE FUORI TEMPO E DI DIMENSIONI ABNORMI SI SONO ABBATTUTE SUGLI ARANCETI ,GLI AGRUMETI E KIWETI ,GIA' STRESSATI E DANNEGGIATI DALLA RICADUTA DELLE CENERI INCADESCENTI PROVENIENTI DALLE ESPLIONI PIROPLASTICHE DEL VICINO VULCANO ETNA, CHE PARTICOLARMENTE NEI TERRITORI DELLA CALABRIA JONICA REGGINA E CATANZARESE, E NELLA PIANA DI GIOIA TAURO HANNO LETTERALMENTE BRUCIATO PRIMA E SOFFOCATO DOPO LE FOGLIE E I FRUTTI DELLE PIANTE DI CLEMENTINE CREANDO COSI UN VERO E PROPRIO EVENTO CALAMITOSO,CHE HA IMPEDITO LA VENDITA DEGHLI AGRUMI E DEI CLEMENTINI IN PARTICOLARE, OLTRE ALLE ARANCE NOVELLINE , SUCCESSIVAMENTE AGGREDITE IN PIU' TEMPI" ROUND" DALLA GRANDINE. IL TUTTO NEL PIENO SILENZIO E IMMOBILITA' DEL GOVERNO REGIONALE E DELLE ISITUTZIONI COMPETENTI, COMPLETAMENTE ASSENTI IN CALABRIA SUL PIANA DEGLI INTERVENTI IN AGRICOLTURA!!!! DA CIO' SCATURISCE LA RABBIA E LA DISSAFFEZIONE VERSO QUETA CLASSE DIRIGENTE IN CALABRIA, CIECA NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI, MA PROBABILMENTE INCAPACE DI SVBOLGERE IL SUO RUOLO! NON SI CAPISCE QUALI SIANO I MOTIVI REALI PER I QUALI L ARCEA E LA REGIONE CALABRIA NON ABBAIANO ANCORA PROVVEDUTO AD EROGARE I SALDI PAC!!! SOLDI GIA'PERCEPITI E RICEVUTI DALLA REGIONE CALABRIA DALLA COMUNITA' EUROPEA PER I PAGAMENTI DELLA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA DA SVARIATO TEMPO, E AVENDO IL DIVIETO ASSOLUTO DI POTER DESTINARE LE SOMME PAC AD ALTRI CAPITOLI DI AIUTO E O DI SPESA DELLA REGIONI!!!! ALLORA DOVE SONO I SOLDI PER PAGARE I SALDI DEL 2013!?!?! PERCHE' NON VENGONO CHIARITE LE MOTIVAZIONI DI QUESTI INACCETTABILI QUANTO INCOMPRENSIBILI ANCOR PRIMA CHE IRREGOLARI RITARDATI PAGAMENTI!!! IL CITTADINO CHE PAGA IN RITARDO QUANTO DOVUTO ALLE ISTITUZIONI DEVE PAGARE UNA MORA, E STATENE CERTI CHE LA PAGHERA', MENTRE LO STATO E LE SUE AGENZIE SI ARROGA IL DIRITTO, IL POTERE, DI RITARDARE L EROGAZIONE DEL DOVUTO , SENZA DARE NESSUNA SPIEGAZIONE E SENZA DOVER PAGARE NULLA ATITOLO DI RITARDATO PAGAMENTO,MORA, !!!! QUESTO E' UNO STATO DI SUDDITANZA NON DI CITTADINANZA E DI DIRITTO....BASTA CON QUESTO MALAGESTIONE E DATE LE RISPOSTE A KI VUOLE LAVORARE NON OSTANTE vOI AMMINIDSTRATORI PUBBLICI!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se mi contatta su cereali 2.0 sono ben lieto di pubblicare un suo intervento in merito-scriva anche Vigo,vedrà che le darà spazio

      Elimina
  2. ti ringrazio per il tuo sfogo che è di tutti, politici papponi dateci delle risposte .gianfranco 67

    RispondiElimina
  3. ma perchè l italia è sempre una merda '? non votero mai piu nessun politico.

    RispondiElimina
  4. è una vergogna nazionale i produttori agricoli in massa tutti portate in comune i certificati elettorali per protesta come nel mio paese e vedrete che si muovera qualcosa. in sardegna siamo veramente alla fame con rate cambiali e scadenze varie scadute.

    RispondiElimina
  5. ma perchè l italia è sempre una merda '? non votero mai piu nessun politico.

    RispondiElimina
  6. da noi è la guardia di finanza che ha bloccato tutto............in via preventiva,quindi mi chiedo si possono bloccare i soldi che ci da l'ue con il rischio che questi soldi tornino indietro?non sarebbe stato equo liquidare almeno un anticipo e poi magari il saldo a fine istruttoria?queste almeno avrebbe consentito alle aziende di pagare i debiti che hanno fatto a spese loro senza l'aiuto di nessuno evitando tra l'altro LICENZIAMENTI,perchè visto che non riusciamo a comprare il pane per noi non possiamo darlo agli altri!!!! e ho saputo che non ci consentono nemmeno di fare la nuova domanda per il 2014 è un INCUBO!!!!!qualcuno sa dirmi qualcosa grazie.

    RispondiElimina
  7. Avete notizie per l'anticipo pac2014!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunicato stampa agea che partiranno dal 16 ottobre 2014 ma come possiamo sapere se è vero!!!!! Chi ci aiuta????? Help!!!!

      Elimina
  8. anonimo calabria la barca sua galleggia la nostra dei agricoltori affonda sono dei pecoroni e addormentati

    RispondiElimina