Passa ai contenuti principali

La Phyllocnistis citrella

A causa del caldo anomalo registrato in questo mese di ottobre, ecco che anche gli insetti non presenti in questo periodo fanno "capolino".
E' il caso della minatrice serpentina degli agrumi, la Phyllocnistis citrella, che in genere con le temperature del mese di ottobre non è presente nei nostri agrumeti.
Quest'anno, invece, la Phyllocnistis citrella è presente.
Ricordo ancora il 1995, allorquando si presentò questo insetto non presente nei nostri agrumeti.
La Phyllocnistis citrella, così come la mosca bianca fioccosa, l'Aleurothrixus floccosus introdotto verso il 1985 in Sicilia, non erano presenti, e sono arrivati nel nostro territorio tramite l'introduzione di materiale vegetale, come marze o giovani piantine.
E come questi due insetti ... anche la tristezza degli agrumi (CTV) ... che sta flagellando i nostri agrumeti!

E il Citrus Black Spot ... è alle porte ... così come l'Huanglonbbing ... tutti patogeni, questi ultimi, che attualmente non sono presenti in Sicilia e che ... non vorremmo avere!

Commenti

  1. Si mio caro Dott. tutti patogeni che non vorremmo avere, ma le probabilità che arrivino sono alte, molto alte, se già non esistono dei focolai, e noi solo ne ignioriamo l'esistenza. Ricordo hai lettori che la globalizzazione, la promiscuità dei mercati, e la malafede nei controlli sono le principali cause di diffusione di malattie.
    Ma non bisogna però dimenticare che nel mondo esistono società come: Monsanto, Syngenta, DuPont, Basf, Bayer Dow, ecc. le quali "gongolano" al dilagare di epidemie, e questo aspetto non é da trascurare.

    RispondiElimina
  2. Malafade nei controlli in primis come responsabile dei patogeni che si sono diffusi in Sicilia. La globalizzazione dei mercati e la libera circolazione delle merci sono inarrestabili (forse solo Beppe Grillo vuole i dazi doganali), ma occorre rispettare le regole e usare accortezza per merci importate.

    Ci siamo scordati cosa il Giappone ha preteso, in termini di regole di trasporto, per le arance importate dalla Sicilia per evitare il diffondersi della mosca mediterranea?

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...