venerdì 21 novembre 2014

Italia "divisa in due"

Non sono sole le ferrovie "ad alta velocità", o le autostrade o le strade provinciali a dividere l'Italia, ovvero al nord infrastrutture efficienti ed al sud ferme agli anni '70, ma anche il clima.
Al nord Italia piogge continue, per tutta l'estate, al sud una siccità che sembra non voler terminare più.
Al nord piogge torrenziali, con punte di piovosità di 150-200 millimetri/orari, al sud poco o niente.
Ebbene ... se stiamo assistendo ad una Liguria martoriata da frane, smottamenti, fiumi e torrenti in piena, e piogge con caratteristiche eccezionali, se stiamo assistendo ad intere zone del Piemonte e della Lombardia letteralmente sott'acqua, nel frattempo assistiamo ad una Sicilia che i primi giorni di novembre ha avuto piogge "a macchia di leopardo", e che non sono bastate nemmeno a "rendere giustizia idrica" nei campi.
I primi di dicembre, infatti, se non dovesse piovere fino a quella data ... si ricomincia ad irrigare ...
Le falde acquifere "a secco", gli invasi vuoti ... e le temperature da primavera ...
Un'Italia divisa in due ... anche climaticamente ... e novembre, storicamente, sarebbe uno dei mesi più piovosi ...

Nessun commento:

Posta un commento