giovedì 12 febbraio 2015

IMU agricola - quali servizi

Come per ogni tassa, eccezion fatta per le accise dei prodotti petroliferi, ad ogni pagamento reso va corrisposto un servizio: ne più nè meno!
E vorrei spiegato qual'è il servizio che un cittadino, ad esempio, di Catania ha nel pagare ben 700-800 euro per ettaro di agrumeto al comune, ad esempio, di Lentini dove ricadono i suoi agrumeti.
Perchè mai il cittadino residente a Catania, dove paga le tasse, deve versare al comune di Lentini le tasse che servono per la gestione dei servizi comunali dei propri residenti?
E ... quali sono i servizi reali, cioè quelli veri, che riceve in cambio?
Per caso ... il comune di Lentini, nella fattispecie, provvede ad una manutenzione delle strade che lo conducono nel suo fondo agrumetato, provvede ad una vigilanza della contrada dove ricade quell'agrumeto, provvede ad un monitoraggio della zona, provvede ad un qualsiasi servizio che ne possa "arricchire" il fondo stesso in qualche modo tanto che questo benedetto terreno agrumetato valga 108.000,00 euro, cioè tanto quanto viene valutato catastalmente????
Niente di tutto questo!
E ciò vale per ogni tipo di coltura, ed in ogni zona, svantaggiato o no!
Allora qualcuno dovrà spiegare agli agricoltori cosa riceveranno per ogni esoso pagamento effettuato, altrimenti questa IMU, così come ho già abbondantemente scritto per l'ICI, questa è una tassa patrimoniale annua, e non "una tantum"!
E se dovesse continuare così ... non mi meraviglierei che, così come fece Giuliano Amato col prelievo notturno dai conti correnti, ... notturnamente prelevino anche ettari ed ettari dai nostri fondi ... tanto lo stanno facendo già ... perchè di fatto ... con questa tassa (ICI prima, IMU poi) i terreni ce li stiamo ricomprando!

Nessun commento:

Posta un commento