Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Catania - Palermo ... una vera e propria "passione", 2°

Altra alternativa per raggiungere Palermo da Catania, e viceversa, è quella di fare la strada indicata dall'ANAS: - uscire a Tremonzelli - dirigersi a Polizzi Generosa, attraverso la s.s. 643 - rientrare a Scillato Tempo medio di percorrenza da 45 minuti a 1 ora e mezza, per fare solo 32 chilometri! La soluzione indicata, però, non solo è abbastanza lunga, ma è piena di tornanti e di passaggi di autobus, camion, ed una infinità di auto che rallentano la marcia. La strada ... lascia molto a desiderare per manutenzione. Le foto che mostro indicano come è facile che due autobus, percorrenti una direzione di marcia contraria, possano incontrarsi e determinare un blocco totale. Io sono rimasto in un primo blocco solo sette minuti, nel secondo oltre 15 minuti. Ed ecco perchè il tempo di percorrenza varia moltissimo, non solo, quindi, per la bassa velocità imposta dalle condizioni della strada e dell'enorme flusso veicolare, ma anche per questi blocchi che si verificano ai tornanti.

Caldo in arrivo

L'estate arriva, qui da noi, "di botto". Da oggi un rialzo diffuso delle temperature, con picchi (all'ombra) fino a 33-35°C. Ancora più pesante sarà l'innalzamento delle temperature nella zona del settentrione d'Italia, dove le temperature arriveranno a sfiorare i 37-38°C.

Catania - Palermo ... una vera e propria "passione"

Sono passati due mesi e venti giorni dal cedimento del pilone che ha costretto l'Anas alla chiusura dell tratto autostradale fra Tremonzelli e Scillato. E dopo due mesi e venti giorni ... nessuna nuova ... facciamo sempre gli stessi sacrifici per bypassare questo tratto di autostrada. Alternative? Ve le spiego una ad una da oggi e per i prossimi giorni.
Prima alternativa:
- uscire a Tremonzelli - percorrere la strada statale n. 120 per Caltavuturo - superare il paese - scendere per Scillato - prendere la "trazzera" in terra battuta - rientrare a Scillato Tempo di percorrenza suppletivo da 20 a 30 minuti

Ho fatto questa strada diverse volte, ed in effetti si risparmia un bel pò di tempo, ma ... ci sono tanti ma ... 1 - lungo il tragitto, sia in andata che al ritorno, si trovano trattrici, mandrie di buoi e di pecore 2 -  la "trazzera" è una pista realizzata in terra battuta, per lo più costituita da materiale argilloso e selciato, che in caso di piogge diviene pe…

La Xylella Fastidiosa

La settimana scorsa ho scritto sulla Xylella Fastidiosa, su cos'è, su quali danni si riscontrano, cosa fare e chi chiamare in caso di intercettazione dei sintomi sulle piante di olivo. Oggi faccio "copia/incolla" da Sicilia Agricoltura, che il 25 giugno ha pubblicato un interessante articolo: http://www.siciliaagricoltura.it/2015/06/25/interventi-per-fermare-la-diffusione-della-xylella-decreto-del-ministero/
Interventi per fermare la diffusione della Xylella: decreto del Ministero
POSTED BY: SICILIA AGRICOLTURA 25 GIUGNO 2015 Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Ministro Maurizio Martina, in merito alla lotta contro il batterio della Xylella che ha colpito le piante di ulivo nella Provincia di Lecce, ha firmato il Decreto Ministeriale applicativo della Decisione della Commissione Europea del 18 maggio scorso, dopo che ieri la Conferenza Stato Regioni, convocata d’urgenza, ha dato parere positivo.
Di seguito le principali novità previ…

Ancora furti su furti

Questa è una derivazione di "comizio irriguo" del Consorzio di Bonifica 10 - Siracusa (ex Consorzio di Bonifica del lago di Lentini). Tutte le derivazioni di "comizio irriguo" sono protette da apposita gabbia ... ops ... erano protette da apposita gabbia ... Qui ...  se la sono rubata ...

Il nuovo Assessore all'agricoltura

Ieri quando ho scritto il post sul nuovo Assessore all'Agricoltura della nostra regione, non avevo ancora letto le testate giornalistiche on-line.

Poi ... ho lasciato quel post appena scritto ... così per far vedere quanti Assessori abbiamo avuto in soli sette anni.


Nella notte dell'altro ieri, quindi, il Governatore on.le Rosario Crocetta ha nominato Assessore la dott.ssa agr. Sara Barresi, già Direttore Generale dell'Assessorato, alla quale vanno i miei auguri.

Un tecnico, finalmente, alla guida dell'Assessorato.

E in tutta la storia dell'Assessorato i tecnici veri, ovvero colleghi agronomi che hanno ricoperto questo ruolo, sono stati, così, solo quattro: prof. dott. agr. on.le Calogero Lo Giudice, prof. dott. agr. on.le Giovanni La Via, dott. agr. Dario Cartabellotta, e adesso dott.ssa agr. Sara Barresi, la prima donna Assessore in questo assessorato.

Sul sito internet dell'ARS potete leggere tutti i Governi Regionali dalla 1° Legislatura ad oggi, al seguente lin…

AAA Assessore cercasi

Ieri le dimissioni dell'Assessore all'Agricoltura, avv. Nino Caleca, hanno sollevato un gran polverone sul Governo dell'on.le Rosario Crocetta, il 58° governo della mostra isola, alla XVI legislatura. Il Governatore Crocetta ha già avuto, così, tre assessori: 1) il dott. agr. Dario Cartabellotta, dal 23-11-2012 al 14-04-2014 2) l'avv. Paolo Ezechia Reale, dal 14-04-2014 al 22-10-2014 3) l'avv. Nino Caleca, dal 03-11-2014 a ieri
E precedentemente, nel 57° governo della XV legislatura, sotto la Presidenza del Governatore on.le Raffaele Lombardo gli assessori furono: 1) on.le Giovanni La Via, dal 30-05-2008 al 30-06-2009 2) on.le Michele Cimino, dal 08-07-2009 al 15-01-2010 3) on.le Titti Bufardeci, dal 15-01-2010 al 28-09-2010 4) dott. Elio D'Antrassi, dal 28-09-2010 fino alla fine del Governo Lombardo
Insomma dal 30 maggio 2008 ad oggi, in "soli" sette anni abbiamo avuto "appena" sette assessori. Forse è il caso di avere un pò di stabilità n…

Workshop - Gestione sostenibile della difesa

“Gestione sostenibile della difesa, uso responsabile delle molecole insetticide e prevenzione delle resistenze”si terrà lunedì 29 giugno presso Hotel Villa San Bartolo Contrada San Bartolo – 97019 Vittoria (RG). Sarò presente

Ulteriori disposizioni relative alla gestione della PAC 2014-2020

Art. 5 Criteri relativi alla misura premi per il settore del latte
1. L'articolo 15 del decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali 26 febbraio 2015 e' sostituito dal seguente: "1. Ai sensi dell'articolo 20, comma 2, del decreto ministeriale 18 novembre 2014, i premi previsti per le vacche da latte sono destinati ai produttori di latte per i capi: a) che abbiano partorito nell'anno di presentazione della domanda e i cui vitelli sono identificati e registrati secondo le modalita' e i termini previsti dal regolamento (CE) n. 1760/2000 e dal decreto del Presidente della Repubblica n. 437/2000 e b) appartenenti ad allevamenti che rispettino, nell'anno di presentazione della domanda, almeno 2 dei seguenti requisiti qualitativi ed igienico sanitari: - tenore di cellule somatiche (per ml) inferiore a 300.000; - tenore di carica batterica a 30° (per ml) inferiore a 40.000; - contenuto di proteina superiore a 3,35%. Nel…

AAA Assessore cercasi

AAA Assessore cercasi ... dopo le dimissioni dell'avv. Nino Caleca, ecco che si riapre la ricerca ad un nuovo assessore all'Agricoltura, uno dei pilastri economici della nostra Regione.
Riuscirà il Governatore Crocetta a darci un Assessore "stabile" nel tempo, e soprattutto un tecnico???

La ciliegia Mastrantoni

Nasce quasi per caso la manifestazione della "ciliegia Mastrantoni" o "Don Antoni" a Trecastagni, ciliegia di cui ho già scritto nell'aprile del 2001:
http://corvigo.blogspot.it/2011/04/le-ciliege-don-antoni.htmlhttp://corvigo.blogspot.it/2011/04/le-ciliege-don-antoni-2.html E nasce su sollecitazione di Joe Faro (fotografo d'autore) che su Facebook ha lanciato l'iniziativa così: PRELIBATEZZE AUTOCTONE Sabato e Domenica prossima a Trecastagni presso tutti i bar che esporranno questa locandina potrete gustare il gelato alla ciliegia "MASTRANTONI"




Ulteriori disposizioni relative alla gestione della PAC 2014-2020

Art. 2 Termini per la presentazione della domanda di assegnazione dei diritti all'aiuto e della domanda unica e ammissibilita' delle superfici sulle quali sono svolte le pratiche tradizionali
1. Per l'anno 2015, i termini stabiliti dall'articolo 7, comma 1, e dall'articolo 12, comma 4, del decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali 18 novembre 2014, sono posticipati al 15 giugno 2015.
2. Per l'anno 2015, le modifiche alla domanda unica, apportate ai sensi dell'articolo 15 del regolamento (UE) n. 809/2014, sono comunicate per iscritto all'organismo pagatore competente entro il 15 giugno 2015.
3. Il termine stabilito dall'articolo 28, comma 3 del decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali 18 novembre 2014, e' posticipato al 15 ottobre 2015. 
4. Per l'anno 2015, le Autorita' di gestione dei programmi di sviluppo rurale possono posticipare il termine per …

La Xylella Fastidiosa

Perchè ho voluto insistere sulla Xylella Fastidiosa una settimana: perchè è davvero un temibilissimo batterio che, se si insediasse nella nostra regione (come nel resto di Italia peraltro), farebbe danni incalcolabili non solo alla nostra economia agricola, ma anche al nostro paesaggio ed al nostro ecosistema. Ecco perchè ho voluto "infastidire" per una intera settimana su questa serissima problematica. E nella qualità di Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei dottori Agronomi e Forestali della Sicilia ho anche invitato tutti i colleghi a fare le eventuali segnalazioni all'Osservatorio per le Malattie delle Piante, ma anche tutti i Presidenti degli ordini territoriali ad attivarsi per predisporre eventuali corsi di aggiornamento per tutti i colleghi siciliani.

Ulteriori disposizioni relative alla gestione della PAC 2014-2020

Nella Gazzetta Ufficiale di ieri, la n. 144, è stato pubblicato: MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 12 maggio 2015 Ulteriori disposizioni relative alla gestione della PAC 2014-2020


IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che abroga il regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio; Visto il regolamento (UE) n. 1306/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della politica agricola comune e che abroga i regolamenti del Consiglio (CEE) n. 352/78, (CE) n. 165/94, (CE) n. 2799/98, (CE) n. 814/2000, (CE) n. 1290/2005 e (CE) n. 485/2008;  Visto il regolamento (UE) n. 1307/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante norme sui paga…

La Xylella Fastidiosa

Da Wikipedia:
Complesso del disseccamento rapido dell'ulivo (CoDiRO)La malattia identificata come Complesso del disseccamento rapido dell'olivo (CoDiRO) colpisce le piante di ulivo con un complesso di sintomi strettamente associati all'omonimo ceppo della sottospecie pauca[2], che svolge un ruolo chiave nel causare la patologia[17], mentre è solo marginale, come aggravante della patologia (soprattutto negli esemplari più vecchi), il ruolo svolto da altri fattori, spesso concomitanti, come gli attacchi da larve della falena leopardo (Zeuzera pyrina) e infezioni micotiche di alcune specie fungine[3].
La sintomatologia colpisce con particolare gravità gli esemplari più vetusti, con totale disseccamento degli ulivi secolari, mentre su piante più giovani l'alterazione si limita, spesso, a disseccamenti terminali che, in base alle osservazioni disponibili al 2015, non sembrano innescare il declino generalizzato dell'intera pianta[18]. Sviluppo dell'evento patologico Fo…

La Xylella Fastidiosa

Da Wikipedia: Danni e sintomi
Esemplare di oleandro colpito dalla Xylella fastidiosa in Arizona. Il batterio è causa di gravi malattie in piante di interesse agricolo e ortofrutticolo[7] (agrumi, pero, melo, olivo), ma anche in essenze arboreo-arbustive di interesse forestale (inclusa la quercia e l'oleandro) e in piante ornamentali[2]. Quando una pianta s'infetta, i batteri portano alla formazione di un gel nello xilema, ostruendo il flusso dell'acqua attraverso i vasi linfatici della stessa e bloccando la sua nutrizione. I sintomi tipici e più frequenti riconducibili alle infezioni da Xylella fastidiosa sono i disseccamenti più o meno estesi a carico del lembo foliare (bruscatura)[2]: il disseccamento interessa dapprima rami isolati della chioma e poi intere branche o l’intera pianta. Altri sintomi sono il ridotto accrescimento di rami e germogli[2], gli imbrunimenti interni del legno a diversi livelli dei rami più giovani, delle branche e del fusto. La prossimità tra vig…