Passa ai contenuti principali

L'hashtag

Il cancelletto ... uno dei comandi da tastiera quasi inutilizzati nel corso degli anni ... è diventato uno dei comandi "inn" degli ultimi tempi, assurto ad importanza dopo che si associa al cancelletto la parola "hashtag".
La parola deriva da "hash" cancelletto e "tag", ovvero una sequenza di caratteri con cui si marcano gli elementi di un file, come ad esempio il luogo, l'attività, ecc.
L'insieme delle due parole forma "hashtag", che come riporta Wikipedia "Un hashtag ( # ) è un tipo di etichetta o tag per metadati utilizzato su alcuni servizi di rete e social network come aggregatore tematico, la sua funzione è di rendere più facile per gli utenti trovare messaggi su un tema o contenuto specifico. Un utente può creare o utilizzare un hashtag posizionando il carattere hash (cancelletto #) davanti ad una parola o una frase (senza spazi) del testo principale di un messaggio; successivamente la ricerca di quel hashtag restituirà tutti i messaggi che sono stati etichettati con esso."
E l'hashtag comincia ad avere fortuna con l'utilizzo di Twitter, poi Instagram ed infine anche Facebook e Google+.
I social network, quindi, l'hanno lanciato nell'uso quotidiano.

Ed ecco alcuni hashtag lanciati da me nel corso di questi anni:
- #europadoveseichenontivedo
- #adottaunlampione
- #mancalicani
- #europaarrenditi
- #acirealemeritadipiù
- #trecastagnimeritadipiù
- #dicuifradeiquali
- #usignuriminiscancelli
- #agronomincittà
- #agronomiperscelta
- #armaledichiana
- #armaledigebbia
- #chipuòfareenonfacampascontento
- #aporco
- #sognoosondesto
- #datemiunpizzicotto
- #atuttospiano
- #lamiapandaèdifferente
- #unapandaèpersempre
- #europafattipiùinlàpassiamonoi
- #europasioamounospettacolo

Commenti

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...