domenica 6 dicembre 2015

L'hashtag

Il cancelletto ... uno dei comandi da tastiera quasi inutilizzati nel corso degli anni ... è diventato uno dei comandi "inn" degli ultimi tempi, assurto ad importanza dopo che si associa al cancelletto la parola "hashtag".
La parola deriva da "hash" cancelletto e "tag", ovvero una sequenza di caratteri con cui si marcano gli elementi di un file, come ad esempio il luogo, l'attività, ecc.
L'insieme delle due parole forma "hashtag", che come riporta Wikipedia "Un hashtag ( # ) è un tipo di etichetta o tag per metadati utilizzato su alcuni servizi di rete e social network come aggregatore tematico, la sua funzione è di rendere più facile per gli utenti trovare messaggi su un tema o contenuto specifico. Un utente può creare o utilizzare un hashtag posizionando il carattere hash (cancelletto #) davanti ad una parola o una frase (senza spazi) del testo principale di un messaggio; successivamente la ricerca di quel hashtag restituirà tutti i messaggi che sono stati etichettati con esso."
E l'hashtag comincia ad avere fortuna con l'utilizzo di Twitter, poi Instagram ed infine anche Facebook e Google+.
I social network, quindi, l'hanno lanciato nell'uso quotidiano.

Ed ecco alcuni hashtag lanciati da me nel corso di questi anni:
- #europadoveseichenontivedo
- #adottaunlampione
- #mancalicani
- #europaarrenditi
- #acirealemeritadipiù
- #trecastagnimeritadipiù
- #dicuifradeiquali
- #usignuriminiscancelli
- #agronomincittà
- #agronomiperscelta
- #armaledichiana
- #armaledigebbia
- #chipuòfareenonfacampascontento
- #aporco
- #sognoosondesto
- #datemiunpizzicotto
- #atuttospiano
- #lamiapandaèdifferente
- #unapandaèpersempre
- #europafattipiùinlàpassiamonoi
- #europasioamounospettacolo

Nessun commento:

Posta un commento