domenica 10 aprile 2016

Caldo in arrivo

La siccità non ci dà tregua e ormai possiamo dimenticarci piogge copiose tali da ridurre o azzerare il deficit idrico venutosi a creare, deficit di almeno 450 millimetri di piogge.

Nel frattempo ... arriva il caldo ... all'improvviso!
Dopo un inverno "primavera", e dopo un inizio di primavera "mezzo inverno", ecco che la primavera per due/tre giorni si traveste "d'estate"; poi ... le temperature scenderanno di nuovo, ma rimarranno più alte di quelle attuali.


1 commento:

  1. Sopratutto non bisogna dimenticare che giungiamo da almeno tre anni siccitosi. Ovvero con questa ne contiamo quattro di annate con penuria di piogge...... Malgrado quest'anno si aspettava, a ragione di pragmatiche previsioni scaturite dall'osservazione degli annali pluviometrici, un'annata di piogge.

    RispondiElimina