Passa ai contenuti principali

Sul Piano Paesaggistico Simeto-Etna

Si è tenuto a Bronte il 12 dicembre un incontro sul Piano Paesaggistico Simeto - Etna, al quale hanno partecipato la Dott.ssa Maria Grazia Patanè (Soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali di Catania), l'On. Antonino D’asero (Presidente Commissione Parlamentare  Statuto  e Componente Commissione Parlamentare  Attività Produttive  -  A.R.S. -), l'On. Giuseppe Castiglione (Sottosegretario di Stato Ministero delle Politiche agricole, alimentali e forestali),  l'arch. Giovanni Laudani, l'arch. arch. Benedetto Caruso (dirigente della sezione Paesaggistica della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali), l'avv. Carlo Vermiglio (Assessore Beni Culturali e dell’identità Siciliana), il dott. Michele Buffa (Dirigente Generale dell'Assessorato ai Beni Culturali e dell’identità Siciliana) e poi anche i Presidenti di ordini e Collegi Professionali, me compreso per i Dottori Agronomi ed i Dottori Forestali di Catania, l'ing. Santi Cascone (ingegneri), l'arch. Giuseppe Scannella (architetti), il geom. Paolo Nicolosi (geometri) .

Durante l'incontro sono state evidenziate moltissime criticità sulla adozione del Piano sul territorio, evidenziando gli effetti negativi ed anche devastanti sulle limitazioni imposte nelle aree in cui vengono apposte le tutele.
Personalmente ho dichiarato che il nostro Ordine non è stato mai invitato ad una partecipazione alla condivisione e revisione del piano, nonostante la maggior parte del territorio è interessato da terreni agricoli o potenzialmente agricoli, e che comunque il piano di assetto del territorio, la gestione della regimazione delle acque sono di nostra competenza e che, quindi, vogliamo un incontro per verificare il Piano e proporre eventuali modifiche.

Ho molto apprezzato l'intervento della Soprintendente dott.ssa Patanè e dell'Assesosre avv. Vermiglio.

Commenti

  1. Perchè a Bronte e non a Nicolosi ad esempio????,

    RispondiElimina
  2. Lo hanno organizzato lì, ma si discuteva di tutta la provincia di catania.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...