Passa ai contenuti principali

Le parentele ... burocratiche ...

Oggi pubblico una "perla" fresca fresca, e che ancora non mi era capitata in 32 anni di professione.

Ecco cosa un ufficio periferico dell'Assessorato Agricoltura ha richiesto, dopo altre decine e decine di documenti, ad un agricoltore, che me ne ha mandato copia: una dichiarazione "di parentela entro il secondo grado" con i dipendenti dell'ufficio.
Mi viene da ridere ...

Alla faccia della semplificazione, tanto sbandierata dall'Assessore, alla faccia della dematerializzazione, invocata dall'Unione Europea e sollecitata dal Governo Nazionale con il programma "Agenda Digitale".

Ma poi vorrei capire: anche quando un agricoltore avesse un cugino in un ufficio ... cosa dovrebbe succedere in seguito a questa segnalazione?

Ai tempi di Stalin, e meno male che non c'eravamo, forse avrebbe avuto un senso ... mah!
Sarà l'effetto Trump!!!



Commenti

  1. Purtroppo, quella dichiarazione che si è aggiunta a tante altre scartoffie inutili, è stata introdotta anche per le pratiche ex UMA già dallo scorso anno. Ora, se per una singola ditta, ancora ancora a fatica e contro voglia provo ad accettarla. Ma quando, un povero tecnico che in media in un anno deve lavorare un centinaio di pratiche, fra tutte le altre cose che non sono poche, deve chiedere anche " ha rapporti di parentela con i funzionari o i dipendenti dell'amministrazione regionale"? Gli agricoltori, con tutto il rispetto che ho nei loro riguardi perché andrebbero seriamente attenzionati, rispondono tutti per le rime.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acconto PAC 2019

Ci risiamo. E' già iniziato il conto alla rovescia per l'acconto PAC 2019. Arriva, non arriva, è l'importo giusto, non lo è. Insomma, ogni anno la stessa storia, e gli stessi commenti da parte dei lettori del blog. E per questo ho voluto scrivere questo post, per dare la possibilità di inserire commenti, che nei precedenti post sono diventati ormai troppi, e viene difficile anche scrivere.

In attesa del saldo PAC 2018

I post del blog più letti e più commentati? Quelli del saldo PAC, ogni anno; da sempre. Eppure, nonostante le rassicurazioni di AGEA, ci sono moltissimi che continuano a scrivere che non hanno ricevuto nemmeno l'acconto di novembre. Entro il 30 giugno, però, AGEA deve completare i pagamenti.

Saldo PAC e saldo "bio" e la "patrimoniale a rate"

Ogni tanto una buona notizia: nei conti correnti degli agricoltori stanno arrivando i saldi del premio PAC 2019. Ma nei conti correnti degli agricoltori siciliani, poi, stanno arrivando pure i soldi del "bio". Controllate, quindi, i conti correnti, e li vedrete "arricchiti" di quanto vi spetta. Nota dolente, ahimè: da un lato si riceve, e dell'altro si dà. Giorno 16 dicembre, infatti c'è l'IMU da pagare, "la patrimoniale a rate" ... da pagare ogni anno ... una tassa calcolata su estimi catastali incoerenti ... e che a nessuno interessa rettificare, tanto meno ai Sindaci dei comuni ... che traggono da questa tassa patrimoniale il loro maggiore sostentamento ...