domenica 1 gennaio 2017

L'Osservatorio Sismico Mascalucia

Primo post dell'anno.
Lo dedico ad una instancabile persona, che lavora gratuitamente per tutti noi, e che lo fa nel silenzio assoluto.

Si tratta del dott. Mario Di Guardo, che da anni gestisce la sua stazione amatoriale sismografica di Mascalucia, ed alla quale spesso faccio riferimento, e dalla quale estraggo i tracciati allorquando si verificano terremoti o tremore vulcanico dell'Etna.

Ieri il dott. Mario Di Guardo mi ha trasmesso una email con la quale mi comunicava che "la stazione sismica di Mascalucia ha un suo sito esclusivo, in cui si trovano i soliti tracciati, e una sezione dedicata alla sperimentazione di un nuovo sismografo sperimentale, dalle caratteristiche eccezionali, che porterà una vera rivoluzione in termini di costi e di qualità in molti campi dell'elettronica applicata".

Questo il link:

Ringrazio ancora una volta il dott. Mario Di Guardo per questa azione "sentinella" su tutti noi.

Qui sotto trovate (in "copia e incolla") le note che sono pubblicate sul sito.


Stazione sismica on line di Mascalucia, codice internazionale: SMET

La stazione sismica SMET è ubicata sulle pendici sud-orientali dell’Etna, a Mascalucia, comune dell'Area Metropolitana di Catania, e funziona ininterrottamente dal 2002.
Su questo sito è possibile vedere in tempo quasi reale i grafici del tracciato sismico, ed è in grado di monitorare la sismicità etnea, e per gli eventi di magnitudo più elevata (Magnitudo > 3), di buona parte della Sicilia orientale.
E' composta da tre sensori elettrodinamici Geospace a corto periodo, adatti a monitorare la sismicità locale nelle tre componenti dell'onda sismica, Z (verticale), N (Nord/Sud), ed E (Est/Ovest); da un convertitore analogico/digitale ad alta dinamica (24 bit). Il segnale, sincronizzato temporalmente per mezzo di un ricevitore GPS, è trasmesso ad un computer dotato di software specializzato, che provvede mediante opportuno algoritmo, alla discriminazione degli eventi dal rumore di fondo, e all'invio automatico degli stessi al Centro nazionale di elaborazione.
Dispone anche di due sensori a medio periodo, adatti a monitorare i terremoti lontani e il tremore vulcanico dell'Etna. Dal 2008 fa parte della I.E.S.N. - Italian Experimental Seismic Network -, Rete Sismica Sperimentale Italiana, che è la più vasta rete amatoriale esistente in Europa e copre con le sue stazioni gran parte del territorio italiano. Dal 1 gennaio 2012 questa stazione sismica è stata ufficialmente registrata presso lo "International Registry of Seismograph Stations" con il codice internazionale IZ SMET.
I tracciati sismici, visualizzabili da qualsiasi computer collegato ad internet, sono aggiornati ogni 3 minuti, mentre l'orario nei grafici è quello internazionale - ora UTC -, che risulta in anticipo di 2 ore in estate - quando vige l'ora legale - e di 1 ora in inverno, con l'ora solare.
Sono in funzione anche due sensori di spostamento, a lungo periodo, orientati rispettivamente, (Nord/Sud) N, ed (Est/Ovest) E; seguiti da un convertitore analogico/digitale a 18bit.
Infine, aderendo al progetto di sperimentazione Dolfrang Theremino, sul sito è presente un sismografo triassiale ad alta dinamica e ridotto rumore intrinseco, per prove sul sito di sperimentazione e messa a punto.

- AVVERTENZE -

Questo sito fornisce ai cittadini un servizio di informazione solo al fine di coltivare la passione della sismologia, condividendola con chiunque seriamente interessato, senza voler surrogare gli Enti istituzionali preposti, e ponendosi a disposizione delle Autorità locali in caso di calamità.
L'OSSERVATORIO SISMICO MASCALUCIA è un sito amatoriale senza fini di lucro, completamente autofinanziato e autogestito. Le informazioni e i dati pubblicati in questo sito NON hanno carattere di periodicità, NON hanno carattere commerciale, NON hanno carattere professionale, e i link ad altri siti presenti sul web, hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. In nessun caso l'OSSERVATORIO SISMICO MASCALUCIA potrà essere ritenuto responsabile per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale, derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o per qualsiasi forma di contenuto presente nel sito, o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti ad esso collegati.

Per ogni ulteriore informazione contattare il titolare del sito al seguente indirizzo: info@osservatoriosismicomascalucia.it

Nessun commento:

Posta un commento